Monitoraggio continuo per l'ipertensione pediatrica

Necessario l'Abpm per una corretta diagnosi

Un articolo pubblicato su Hypertension dagli esperti dell'American Heart Association segnala la necessità di applicare il monitoraggio ambulatoriale continuo della pressione sanguigna in bambini e adolescenti.
«Le dichiarazioni scientifiche dell'American Heart Association promuovono una maggiore consapevolezza sulle malattie cardiovascolari e sui problemi di ictus, e aiutano a facilitare decisioni informate sull'assistenza sanitaria. Questa dichiarazione, in particolare, fornisce classificazioni semplificate per il monitoraggio ambulatoriale della pressione sanguigna (ABPM) nei bambini e negli adolescenti», spiega Joseph Flynn, del Seattle Children Hospital, che ha presieduto il gruppo di scrittura.
L'ABPM serve a valutare la pressione sanguigna di una persona durante tutte le attività della vita quotidiana, comprendendo quindi i periodi di attività fisica, di sonno e di stress. Spesso i bambini che soffrono di patologie sottostanti mostrano una pressione sanguigna normale durante il controllo, ma anomalie significative una volta sottoposti ad ABPM. Di conseguenza, è necessario un controllo continuo per arrivare alla giusta diagnosi e a una prognosi migliore.
Un'elevata pressione sanguigna durante l'infanzia è legata a danni al cuore e ai reni nel corso della giovinezza e dell'età adulta, oltre che a cambiamenti cerebrali associati a una peggiore funzione cognitiva.
L'ABPM è utile anche per scongiurare i picchi di pressione sanguigna spesso collegati all'ansia da misurazione, la cosiddetta ipertensione da camice bianco. «L'ABPM, insomma, è un ottimo metodo da utilizzare per confermare se un bambino o un adolescente con pressione alta durante una misurazione clinica ha veramente l'ipertensione», concludono gli autori.

Hypertension 2022. Doi: 10.1161/HYP.0000000000000215
Hypertension

07/06/2022 16:00:00 Andrea Sperelli


Notizie correlate