Leucemoide, reazione
Di Dr.ssa Maglioni (del 14/01/2011 @ 13:00:40, in Lettera L, visto n. 3228 volte)
Aumento consistente di leucociti circolanti, con presenza di forme immature, che simula il quadro clinico di una leucemia che non è di tale natura; si può verificare in caso di malattie infettive croniche e gravi, di intossicazioni endogene, in alcune forme di tumore e per emorragie acute o emolisi. Viene differenziata da una leucemia mediante il dosaggio della fosfatasi alcalina leucocitaria che risulta elevata nel caso di reazione leucemoide e ridotta se si tratta di leucemia mieloide cronica.