NeuroplasticitÓ
Di Viola Sinismagli (del 04/03/2011 @ 13:33:17, in Lettera N, visto n. 2472 volte)
╚ la capacità del sistema nervoso di modificarsi in risposta a un stimoli interni o interni a sé stesso. Il sistema nervoso è infatti in grado di modificarsi e adattarsi a situazioni patogene o a traumi attraverso la modificazione dei rapporti sinaptici e la creazione di nuove connessioni o l'attivazione di connessioni prima inattive (fenomeno detto sprouting). Ancora, le funzioni svolte dai neuroni danneggiati possono essere prese in carico da altre aree cerebrali.