Naive
Di medicinasalute (del 07/04/2012 @ 14:15:19, in Lettera N, visto n. 1734 volte)
Vocabolo usato in immunologia (settore della medicina che ha per oggetto lo studio dell’immunità; condizione, innata o acquisita, di avversione di un organismo a una malattia infettiva contro le quali l’individuo risponde formando molecole proteiche (anticorpi) in grado di una specifica reattività con i composti chimici eterogenei (antigeni) che hanno funzionato da stimolo, qualora essi tornino successivamente in contatto con l’organismo) per definire organismo o una cellula antigenicamente “vergine”, che non è entrato in contatto con un determinato antigene e perciò non è ancora in grado di rispondere immunologicamente