Luce solare, effetti cronici della.
Di riccardo (del 24/09/2013 @ 15:04:56, in Lettera L, visto n. 1038 volte)
L’eccessiva esposizione alla luce solare può comportare disturbi come fotodermatosi, invecchiamento della cute, lesioni infiammatorio-degenerative (dermatite attinica) e un'ipercheratosi. La prolungata esposizione al sole, inoltre, costituisce un fattore di rischio per la comparsa di tumori della pelle: i raggi ultravioletti di tipo B, infatti, sono in grado di causare alterazioni del DNAcellulare, a cui possono seguire rotture cromosomiche, traslocazioni e attivazione di oncogeni endogeni. Il danno risulta permanente quando i meccanismi enzimatici di riparazione del DNA posseduti dalla cellula diventano insufficienti, come può avvenire per esposizioni prolungate e ripetute alla luce solare o per condizioni ereditarie di deficit dei meccanismi di riparazione stessi. In questo caso, dunque, a una cheratosi attinica (vera e propria lesione precancerosa della cute) può fare seguito un carcinoma spinocellulare (o spinalioma).