Kerion
Di riccardo (del 30/05/2014 @ 18:05:33, in Lettera K, visto n. 864 volte)
Detta anche kerion celsi, è un'infezione micotica cutanea superficiale che può essere collocata nel capitolo delle tigne. E' caratterizzata da processi infiammatori e infiltrativi e sostenuta da Trichophyton una varietà di funghi che fanno parte della famiglia dei dermatofiti. Questi utlimo danno origine a cheratinasi e altri enzimi proteolitici capaci di digerire la cheratina. Su questa base il fungo aggredisce varie zone come il cuoio capelluto, la regione della barba e gli arti superiori in ogni età e a contatto con animali infetti, in particolar modo con i bovini. Ne risultano lesioni di carattere semi-alopeciche desquamanti francamente granulomatose. I granulomi possono arrivare ad essere grandi come una noce e inglobano sempre peli tronchi frammisti a pus. Si arriva spesso alla guarigione clinica attraverso una corretta terapia antimicotica a base di griseofulvina o derivati imidazolici. Possono comunque rimanere aree di alopecia cicatriziale.