Immagine
 Informazione medica libera per una salute senza condizionamenti... di Admin
Vogliamo creare uno strumento aperto a tutti che consenta a ognuno di noi, di qualunque estrazione sociale e grado d'istruzione, di qualunque tendenza politica e religiosa, di accedervi liberamente esprimendo le proprie considerazioni.

Di seguito i lemmi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
á
á
Di riccardo (del 24/10/2013 @ 12:27:38, in Lettera C, visto n. 811 volte)
L'acido prussico è tra i veleni più potenti conosciuti in natura, al pari dei suoi sali (cianuri). Si trova in molti vegetali (per esempio, nei noccioli di pesca, di ciliegia, di albicocca e soprattutto di mandorla, sotto forma di amigdalina; nelle piante di ortensia, sambuco ecc.). Agisce bloccando gli scambi di ossigeno nei tessuti. Può essere assorbito per ingestione, inalazione o contatto cutaneo. I sintomi sono: respiratori, con dispnea e cianosi; cardiocircolatori, con possibile collasso; a carico del sistema nervoso centrale, con disturbi extrapiramidali, irritabilità, depressione, convulsioni. Molti casi risultano mortali. La terapia consiste in rianimazione e somministrazione di antidoti.
 
Di medicina (del 16/09/2007 @ 12:42:13, in Lettera C, visto n. 1580 volte)
Farmaci Dobetin. Indicazioni Sotto forma di gocce orali è indicato in caso di insufficiente sviluppo staturale e ponderale, astenia, anoressia, anemia perniciosa, deperimento organico. Per via parenterale viene utilizzato nelle anemie perniciose e perniciosiformi e loro complicanze neurologiche; neuriti; polineuriti tossiche; discrasie e nevralgie del trigemino, nevralgie cervico-brachiali, herpes zoster. In dosi più elevate come terapia d'attacco delle nevralgie del trigemino, polineuriti e herpes zoster. Controindicazioni ╚ controindicata in caso di ipersensibilità al cobalto e alla vitamina B12. Interazioni Non sono state evidenziate interazioni con altri farmaci.
 
Di riccardo (del 24/10/2013 @ 12:24:42, in Lettera C, visto n. 836 volte)
Vitamina B12 facente parte delle vitamine del complesso B. E'contenuta negli alimenti di origine animale (carne, fegato, rene), ma è praticamente assente dai vegetali (è importante che le diete strettamente vegetariane, quindi prive di latte e uova, vengano addizionate con vitamina B12; viene distrutta dalla luce e dal calore: è assorbita nell'intestino tenue grazie all'aiuto di una proteina prodotta dallo stomaco, detta fattore intrinseco. Interviene nella sintesi dei nucleotidi, nella utilizzazione dei grassi e nel funzionamento del sistema nervoso. La sua carenza può essere dovuta a insufficiente apporto alimentare, a mancanza del fattore intrinseco (come nella gastrite cronica atrofica), a interferenza batterica o parassitaria col normale assorbimento della vitamina nel tubo digerente (sindrome dell'ansa cieca, teniasi), o per diminuita capacità di assorbimento della parete intestinale. La mancanza di vitamina B12 porta ad alterata maturazione dei globuli rossi, con anemia di tipo megaloblastico e degenerazione dei nervi periferici.
 
Di riccardo (del 24/10/2013 @ 12:29:39, in Lettera C, visto n. 794 volte)
Malformazioni cardiache nelle quali si ha un abnorme passaggio diretto di sangue dal settore destro della circolazione a quello sinistro, senza passare attraverso la circolazione polmonare. In queste condizioni il sangue non può essere adeguatamente ossigenato e determina la comparsa di cianosi.
 
Di riccardo (del 24/10/2013 @ 12:26:37, in Lettera C, visto n. 848 volte)
Colorazione bluastra della cute e delle mucose determinata da condizioni patologiche. ╚ dovuta all'aumento nel sangue capillare dell'emoglobina ridotta (legata cioè all'anidride carbonica). Manifestazioni cianotiche possono comparire durante un'anestesia generale, per malformazioni cardiache o malattie polmonari.
 
Di riccardo (del 24/10/2013 @ 12:27:08, in Lettera C, visto n. 830 volte)
Sali dell'acido cianidrico, del quale hanno la stessa velenosità e lo stesso meccanismo d'azione sull'organismo (vedi cianidrico, acido). I più comuni cianuri sono quelli di bario, di ferro, di sodio, di potassio, usati in vari settori industriali.
 
Di riccardo (del 24/10/2013 @ 12:34:56, in Lettera C, visto n. 759 volte)
Farmaci impiegati per ripristinare l'integrità della cute e delle superfici mucose alterate per azione di agenti traumatici, chimici, fisici o infettivi, in quanto favoriscono i processi riparativi dei tessuti stimolando la rigenerazione degli epiteli o delle strutture connettivali. I principali sono: la vitamina A, gli estrogeni, il collagene, la vitamina C, le vitamine del gruppo B e alcuni farmaci capaci di migliorare l'irrorazione sanguigna e l'ossigenazione dei tessuti (estratti embrionali, idrolisati proteici, aminoacidi, farmaci vasodilatatori). L'impiego di questi prodotti deve avvenire con moderazione, tempismo (in base agli stati e alle condizioni della lesione), e cercando di non inumidire o macerare troppo la ferita. Possono dare fenomeni di sensibilizzazione.
 
Cerca per parola chiave
 



Titolo
Lettera A (360)
Lettera B (241)
Lettera C (507)
Lettera D (256)
Lettera E (440)
Lettera F (170)
Lettera G (180)
Lettera H (56)
Lettera I (188)
Lettera J (5)
Lettera K (30)
Lettera L (399)
Lettera M (1056)
Lettera N (283)
Lettera O (349)
Lettera P (347)
Lettera Q (51)
Lettera R (339)
Lettera S (246)
Lettera T (314)
Lettera U (92)
Lettera V (43)
Lettera W (28)
Lettera X (15)
Lettera Y (2)
Lettera Z (28)

Gli interventi pi¨ cliccati

Ultimi commenti:
x monica se hai face...
07/03/2011 @ 14:51:33
Di filocell
X FILOCELL se clicci...
07/03/2011 @ 14:42:31
Di monica
x monica il messaggi...
07/03/2011 @ 13:25:51
Di filocell


< giugno 2023 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
   
             

Titolo
Enciclopedia (1)

Le fotografie pi¨ cliccate