Immagine
 Informazione medica libera per una salute senza condizionamenti... di Admin
Vogliamo creare uno strumento aperto a tutti che consenta a ognuno di noi, di qualunque estrazione sociale e grado d'istruzione, di qualunque tendenza politica e religiosa, di accedervi liberamente esprimendo le proprie considerazioni.

Di seguito i lemmi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di riccardo (del 30/10/2013 @ 12:20:41, in Lettera C, visto n. 898 volte)
Infezione che coinvolge la vescica, gli ureteri e i bacinetti renali (ossia le vie urinarie che collegano i reni alla vescica). I microrganismi più frequentemente responsabili di cistopielite sono Escherichia coli Proteus, Pseudomonas aeruginosa, stafilococchi e streptococchi. I sintomi sono: febbre che, preceduta da brivido intenso, raggiunge rapidamente i 39-40 °C, per scendere poi bruscamente e ripetersi nei giorni seguenti con le stesse caratteristiche; dolore localizzato alla loggia renale, che s'irradia verso il basso fino alla radice della coscia; frequente stimolo a urinare; presenza di globuli bianchi o di pus nelle urine, che assumono un aspetto torbido. La terapia consiste nel riposo assoluto, nella somministrazione di chemioterapici e antibiotici, e nell'eventuale rimozione delle cause favorenti (stasi urinaria, malformazione delle vie urinarie, calcoli ecc.). La cistopielite è particolarmente frequente durante la gravidanza.
 
Di riccardo (del 30/10/2013 @ 12:21:41, in Lettera C, visto n. 710 volte)
Studio radiografico delle vie urinarie, ottenuto iniettando il mezzo di contrasto attraverso cateteri adatti introdotti attraverso l'uretra, la vescica e l'uretere fino al bacinetto renale.
 
Di medicina (del 16/09/2007 @ 12:46:17, in Lettera C, visto n. 3458 volte)
Farmaci Brassel, Cebroton, Cidilin, Citicolin, Citicolina, Citifar, Difosfocin, Flussorex, Gerolin, Kemodyn, Link, Logan, Neurex, Neuroton, Nicholin, Nicholsint, Sinkron, Sintoclar. Indicazioni Nel trattamento del morbo di Parkinson, affezioni cerebro-vascolari su base traumatica o degenerativa; turbe della coscienza conseguenti a traumi cranici o ad alterazioni vascolari, varie forme di aterosclerosi cerebrale, postumi di emorragia e apoplessie cerebrali, trombosi, e infarto cerebrale. Controindicazioni È controindicata in caso di accertata ipersensibilità individuale al prodotto. Interazioni Nota l'interazione della citicolina con L-dopa.
 
Di medicina (del 08/03/2010 @ 14:00:23, in Lettera C, visto n. 6120 volte)
Il citotest permette di verificare la presenza di un'intolleranza alimentare. Si basa sul principio che l'aggiunta in vitro di uno specifico allergene al sangue intero o a sospensioni leucocitaire comporti una serie di modificazioni morfologiche nelle cellule fino alla loro citolisi. Si effettua con un prelievo di sangue e viene dato un risultato in base al rigonfiamento dei granulociti: lieve rigonfiamento, discreto rigonfiamento, notevole rigonfiamento e citolisi. Per la scienza tradizionale rimane tutto da provare in quanto vago ed impreciso. L'eliminazione di alimenti che sono risultati positivi al citotest per ottenere un dimagrimento è del tutto arbitraria e non corrisponde a nessuna realtà scientifica. L'abolizione di quasi tutti i cibi può produrre gravissime carenze nutrizionali. Esistono studi volti a valutare l'effetto citotossico di alcuni allergeni su globuli bianchi posti in sospensione nel plasma, tali test non identificarono alcuna correlazione fra i risultati ottenuti dal test e reazioni allergiche a cibi o con reazioni indesiderate nei confronti degli stessi(emicrania, diarrea, astenia); inoltre si ottenevano risultati diversi per una stessa persona se saggiata in momenti diversi: il test non è quindi riproducibile. Per intenderci, quando uno è anemico secondo un test di laboratorio, se lo ripete in un altro laboratorio in giro per il mondo risulterà sempre anemico. Per individuare quali intolleranze alimentari è più opportuno scegliere il test Higea dei laboratori TBM . Higea è un esame del sangue e si basa sull’analisi del dosaggio di Immunoglobuline di tipo G (IgG) e ha dunque la capacità di individuare l’alimento che ne scatena la reazione. Oggi Higea, invece, rappresenta il modo rapido, preciso e facilmente interpretabile, per individuare con maggior precisione gli alimenti da evitare o variare nella propria dieta alimentare.
 
Di medicina (del 16/09/2007 @ 12:47:14, in Lettera C, visto n. 2120 volte)
Farmaci Klacid, Macladin, Veclam. Indicazioni Trattamento delle infezioni da germi sensibili del tratto rino-faringeo (laringiti, faringiti, tonsilliti), dei seni paranasali, del tratto respiratorio inferiore (bronchite, polmonite batterica, polmonite atipica) e delle otiti. Infezioni della pelle come impetigine, erisipela, follicoliti, foruncolosi e ferite infette. Controindicazioni Controindicata durante la gravidanza, nel periodo di allattamento, nei casi di allergia ai macrolidi e in concomitanza con la somministrazione di cisapride, pimozide, terfenadina. Essendo metabolizzata a livello epatico e renale è necessario usare cautela nella somministrazione in pazienti con insufficienza epatica e renale. Interazioni Sono conosciute le interazioni con omeprazolo, pimozide, simvastatina. Tacrolimus, terfenadina, fenitoina, ritonavir, anticoagulanti, antiistaminici non sedativi, carbamazepina, cisapride, digitalici, alcaloide dell'ergot, teofillina, rifampicina, rifabutina.
 
Di Admin (del 03/09/2013 @ 20:48:53, in Lettera C, visto n. 8204 volte)
è una delle quattro sporgenze ossee (due anteriori e due posteriori) poste ai quattro angoli della sella turcica dello sfenoide
 
Di riccardo (del 14/03/2014 @ 16:33:18, in Lettera C, visto n. 673 volte)
Sinonimo di enema e di clistere. Introduzione nel retto-colon di mezzi di contrasto per lo studio radiologico del grosso intestino. Si parla di clisma opaco quando viene somministrata una sostanza opaca ai raggi X (in genere solfato di bario in soluzione acquosa), con lo scopo di dimostrare in modo grossolano la presenza di lesioni malformative, diverticolari o neoplastiche. Il clisma a doppio mezzo di contrasto è basato sull'introduzione di aria associata al solfato di bario, che consente una valutazione molto più precisa di tutto l'intestino crasso; viene preferito nella diagnosi di colite ulcerosa, malattia di Crohn del colon, colite ischemica, diverticolosi, polipi e tumori del colon-retto.
 
Cerca per parola chiave
 



Titolo
Lettera A (360)
Lettera B (241)
Lettera C (506)
Lettera D (255)
Lettera E (440)
Lettera F (170)
Lettera G (180)
Lettera H (56)
Lettera I (187)
Lettera J (5)
Lettera K (30)
Lettera L (399)
Lettera M (1056)
Lettera N (283)
Lettera O (348)
Lettera P (347)
Lettera Q (51)
Lettera R (339)
Lettera S (246)
Lettera T (314)
Lettera U (92)
Lettera V (43)
Lettera W (28)
Lettera X (15)
Lettera Y (2)
Lettera Z (28)

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
x monica se hai face...
07/03/2011 @ 14:51:33
Di filocell
X FILOCELL se clicci...
07/03/2011 @ 14:42:31
Di monica
x monica il messaggi...
07/03/2011 @ 13:25:51
Di filocell


< dicembre 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             

Titolo
Enciclopedia (1)

Le fotografie più cliccate