Immagine
 Informazione medica libera per una salute senza condizionamenti... di Admin
Vogliamo creare uno strumento aperto a tutti che consenta a ognuno di noi, di qualunque estrazione sociale e grado d'istruzione, di qualunque tendenza politica e religiosa, di accedervi liberamente esprimendo le proprie considerazioni.

Di seguito i lemmi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Viola Sinismagli (del 07/03/2011 @ 12:36:07, in Lettera N, visto n. 868 volte)
Sigla della dicitura inglese Non Insuline Dependent Diabetes Mellitus, in italiano diabete mellito non insulino-dipendente o di tipo 2.
 
Di Viola Sinismagli (del 07/03/2011 @ 12:35:36, in Lettera N, visto n. 1364 volte)
Malattia rara a trasmissione autosomica recessiva appartenente al gruppo delle sfingomielinosi. È caratterizzata da alterazione del metabolismo dei lipidi, con conseguente accumulo di sfingomielina e di altri lipidi. Esistono diverse varianti della malattia corrispondenti a mutazioni genetiche diverse. Le tre forme più comunemente riconosciute della malattia sono i tipi A, B e C. Le prime due causate dalla mancanza di un deficit dell’enzima acido sfingomielinasi. La forma C, molto diversa a livello biochimico ed ereditario, è caratterizzata da un deficit nel metabolismo del colesterolo e di altri lipidi all’interno della cellula. In ogni caso di ha epatomegalia e si rileva nel midollo osseo la presenza di grandi cellule contenti lipidi. Spesso tra i sintomi c'è anche visceromegalia e in alcune forme si hanno compromissione neurologica e polmonare. insufficienza respiratoria cronica; anche in questo caso l'enzima è pressoché assente. La diagnosi si effettua attraverso l'analisi del midollo osseo e la quantificazione dell'enzima in campioni bioptici. Le cure ad oggi sono solo sperimentali.
 
Di medicina (del 16/09/2007 @ 14:49:02, in Lettera N, visto n. 1367 volte)
Farmaci Adalat, Citilat Retard, Coral, Euxat, Finidina, Nifedicor Retard, Nifedicron, Nifedin, Nifedipina, Nipin. Indicazioni Come coadiuvante nel trattamento dell'ipertensione arteriosa, arteriosclerosi cerebrale, trombosi ed embolia cerebrale, ischemia cerebrale transitoria. Cardiopatia ischemica angina pectoris e stati post-infartuali. Controindicazioni Controindicata durante la gravidanza e nel periodo dell'allattamento e nei pazienti con ipertensione arteriosa, bradicardia, insufficienza cardiaca congestizia, sindrome del nodo del seno, disturbi della conduzione cardiaca come blocco seno-atriale o atrio-ventricolare. Interazioni Interagisce con betabloccanti, digossina, agenti antipertensivi (per esempio metildopa, idralazina, captopril), diltiazem, cimetidina, chinidina, rifampicina e succo di pompelmo.
 
Di Viola Sinismagli (del 07/03/2011 @ 12:33:38, in Lettera N, visto n. 873 volte)
Farmaco antinfiammatorio non steroideo, con forte attività analgesica.
 
Di Viola Sinismagli (del 07/03/2011 @ 12:34:19, in Lettera N, visto n. 1254 volte)
È la paura irrazionale del successo. Ogni raggiungimento di un obiettivo è vissuto, da chi soffre di questa fobia, come un profondo disagio. Il disturbo è frequente tra gli atleti, soprattutto dilettanti.
 
Di medicina (del 16/09/2007 @ 14:50:07, in Lettera N, visto n. 1440 volte)
Farmaci Algimesil, Algolider, Antalgo, Areuma, Aulin, Delfos, Dimesul, Doleside, Doloxtren, Domes, Edemax, Efridol, Eudolene, Fansidol, Flolid, Idealid, Isodol, Laidor, Leodolid, Leodoren, Mesulid, Nerelid, Nide, Nimenol Nimesil, Nilesulene, Nimesulide, Nims, Noalgos, Noxalide, Remov, Resulin, Solving, Sulidamor, Sulide. Indicazioni Trattamento degli stati flogistici dolorosi e non anche accompagnati da iperpiressia, in particolare a carico dell'apparato osteoarticolare. Controindicazioni Il farmaco è controindicato in caso di gravidanza, nel periodo di allattamento, in età pediatrica e per ipersensibilità individuale accertata al prodotto, all'ASA e ad altri farmaci antinfiammatori non steroidei. In soggetti con emorragie gastro-intestinali in atto, ulcera gastro-duodenale in fase attiva e insufficienza renale grave. Interazioni Sono conosciute interazioni con anticoagulanti, litio, FANS, idantoinici, sulfamidici.
 
Di E.F. (del 13/11/2012 @ 12:38:27, in Lettera N, visto n. 755 volte)
Farmaco antiipertensivo, appartenente alla classe dei calcioantagonisti. Permette l'aumento del flusso sanguigno cerebrale (per azione sulle arterie cerebrali), senza influenzare significativamente i parametri cardiocircolatori sistemici. Può prevenire il vasospasmo che è associato ad una emorragia subaracnoidea. Può causare cefalea, disturbi gastrointestinali, vertigini, astenia. Può anche incrementare l'azione di altri calcioantagonisti o antipertensivi.
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41
Cerca per parola chiave
 



Titolo
Lettera A (360)
Lettera B (241)
Lettera C (506)
Lettera D (255)
Lettera E (440)
Lettera F (170)
Lettera G (180)
Lettera H (56)
Lettera I (187)
Lettera J (5)
Lettera K (30)
Lettera L (399)
Lettera M (1056)
Lettera N (283)
Lettera O (348)
Lettera P (347)
Lettera Q (51)
Lettera R (339)
Lettera S (246)
Lettera T (314)
Lettera U (92)
Lettera V (43)
Lettera W (28)
Lettera X (15)
Lettera Y (2)
Lettera Z (28)

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
x monica se hai face...
07/03/2011 @ 14:51:33
Di filocell
X FILOCELL se clicci...
07/03/2011 @ 14:42:31
Di monica
x monica il messaggi...
07/03/2011 @ 13:25:51
Di filocell


< dicembre 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             

Titolo
Enciclopedia (1)

Le fotografie più cliccate