Vaccino anti-HPV, efficace anche a dosi basse

Studio sottolinea la capacità protettiva della profilassi con una dose inferiore

Non servirebbero tre dosi di vaccino per proteggersi dall'ipotesi di cancro alla cervice. Lo afferma uno studio pubblicato sul Journal of the National Cancer Institute dai National Institutes of Health. Attualmente per prevenire il cancro alla cervice uterina provocato dal papillomavirus umano, si utilizzano tre dosi di vaccino somministrate nell'arco di sei mesi.
Nello studio, i ricercatori hanno analizzato i dati provenienti da un campione di quasi 8000 donne del Costarica, la maggior parte delle quali avevano ricevuto la profilassi ordinaria. Tuttavia, circa 800 avevano ricevuto solo 2 dosi di vaccino e quasi 400 soltanto una dose, perché impossibilitate a continuare il trattamento dopo aver scoperto di essere incinte.
Tutto ciò ha evidenziato la capacità del vaccino di offrire protezione contro l'Hpv 16 e l'Hpv 18 in tutte le donne, quindi anche a quelle a cui erano state ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | utero, cervice, Hpv, tumore,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 95074 volte