I carboidrati non fanno male al cuore

Una quantità moderata è associata a un rischio minore di malattie cardiache

Alimentazione_5836.jpg

Uno studio australiano pubblicato sul British Medical Journal svela che un consumo di carboidrati fra il 41 e il 44% dell’apporto nutrizionale complessivo è associato a un rischio inferiore di malattie cardiache rispetto a un consumo minore.
Lo studio dell’Università Monash di Melbourne ha coinvolto 10.000 donne seguite per 15 anni.
"Forse - scrive Sarah Zaman del Centro ricerche cardiovascolari dell’ateneo australiano - abbiamo demonizzato un po' troppo i grassi saturi. Ora abbiamo evidenze che non vi è un legame rilevabile con le malattie cardiache".
Consumare una quantità moderata di carboidrati comporta un rischio ridotto del 79% di contrarre il diabete di tipo 2 e fra l’86 e il 99% di ipertensione e obesità.
Lo studio conferma i risultati di recenti metanalisi secondo cui i grassi saturi non hanno un rapporto significativo con la mortalità generale e con le malattie ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | carboidrati, cuore, malattie,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 739 volte