Cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva, efficace mavacamten

L’inibitore ridimensiona il numero di procedure di riduzione del setto

Varie_8016.jpg

Bristol Myers Squibb ha annunciato i risultati dello studio di Fase III VALOR-HCM, che ha mostrato che l’aggiunta di mavacamten, un inibitore della miosina cardiaca, first-in-class, riduce significativamente il bisogno di procedure di riduzione del setto (SRT) in pazienti con cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva sintomatica grave candidati alla SRT al basale, secondo le Linee Guida 2011 dell’American College of Cardiology/American Heart Association (ACC/AHA).
I partecipanti allo studio erano trattati con regimi terapeutici ai livelli massimi tollerati quando sono entrati nello studio e lo sono rimasti per la durata dello studio. Questi dati sono stati presentati come studio clinico late-breaking alla 71°Sessione Scientifica Annuale dell’American College of Cardiology.
A 16 settimane sono stati raggiunti gli endpoint primari e tutti quelli secondari. Dei pazienti trattati con ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | cardiomiopatia, mavacamten, procedure,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicitŕ su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 2204 volte