• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 221

    Risultati da 191 a 200 DI 221

    06/10/2017 La disidratazione aumenta il rischio di soffrire del disturbo
    Più tosse nei bambini che bevono poco
    La salute respiratoria dei più piccoli è influenzata dalla quantità di acqua che bevono quotidianamente. I bambini che bevono poco soffrono di tosse il doppio di quelli che invece seguono questa buona abitudine.
    È quanto emerge da un recente studio realizzato dall’AIST, Associazione Italiana per lo Studio della Tosse.
    Una relazione, quella tra disidratazione e vie respiratorie, ancora poco nota e sottovalutata che, per la prima volta, trova una conferma scientifica grazie a questa ... (Continua)
    08/11/2017 16:30:00 Malattia dal difficile percorso diagnostico ma trattabile

    Orticaria cronica spontanea, cos’è e come si cura
    L’orticaria cronica spontanea (CSU) è una patologia per molti versi ancora misteriosa. Compare con pomfi, prurito e gonfiore di alcune parti del corpo, talvolta deturpanti, senza una causa conosciuta e scompare per poi ripresentarsi improvvisamente e imprevedibilmente.
    Si tratta di una forma particolare di orticaria in cui non si riconosce una causa allergica e che comporta gravi ripercussioni per la vita dei pazienti che ne soffrono. La diagnosi è spesso complicata e il paziente si trova ... (Continua)

    22/11/2017 Mangiare cibi allergenici riduce il rischio futuro
    Le allergie si possono prevenire in gravidanza
    Per evitare un’allergia a uova o noccioline nei bambini sarebbe bene consumare questi alimenti già durante la gravidanza e l’allattamento. Lo dice uno studio del Boston Children’s Hospital pubblicato sul Journal of Experimental Medicine.
    La ricerca, condotta su modello murino, ha evidenziato come l’esposizione in utero e ancora di più durante l’allattamento a cibi allergenici abbia l’effetto di ridurre il rischio dei piccoli di sviluppare una futura allergia.
    I ricercatori hanno osservato ... (Continua)
    08/01/2018 Processo di desensibilizzazione facilitato grazie al farmaco
    Allergie alimentari, efficace omalizumab
    Un farmaco potrebbe aiutare i bambini con allergie alimentari multiple nel loro percorso di desensibilizzazione. Lo rende noto uno studio apparso su The Lancet Gastroenterology & Hepatology e firmato da ricercatori della Stanford University.
    Lo studio ha evidenziato la maggiore efficacia della desensibilizzazione associata a omalizumab rispetto alla sola desensibilizzazione con placebo su un gruppo di 48 bambini allergici.
    Omalizumab è un anticorpo monoclonale ricombinante murino ... (Continua)
    19/01/2018 10:45:00 Disturbo che crea disagio e fastidi

    Forfora, cause e rimedi
    La forfora può causare molti fastidi in chi ne è colpito. Le desquamazioni che caratterizzano il cuoio capelluto possono essere piccole e farinose, in caso di forfora secca, o più grandi e untuose in caso di forfora grassa.
    A ciò si possono aggiungere altre manifestazioni come il prurito, la comparsa di crosticine e di piccoli brufoli, il rossore diffuso. Cosa provoca la forfora?
    In realtà concorrono diversi fattori, fra cui un’eccessiva secchezza dell’aria causata dai riscaldamenti o ... (Continua)

    13/02/2018 17:43:00 Allo studio diverse possibilità

    Arriva il vaccino universale contro l’influenza
    La Vaccitech, azienda nata all’interno dell’Università di Oxford, sta mettendo a punto un vaccino universale contro l’influenza. La società ha ricevuto un finanziamento di 30 milioni di dollari da Google per portare avanti il progetto. Il vaccino sarà presto testato su 2.000 persone.
    il vaccino inglese è diverso da tutti i suoi predecessori. I vaccini tradizionali sono formati infatti da due antigeni - emoagglutinina e neuraminidasi -, due proteine che fanno parte della struttura esterna del ... (Continua)

    07/03/2018 17:10:00 Studio svedese associa il consumo a un rischio inferiore di rinite

    Il pesce riduce il rischio di allergie
    Uno studio dell’Università di Goteborg segnala un nesso fra il consumo di pesce e la riduzione delle probabilità di insorgenza di una rinite allergica.
    Lo studio, che si è concentrato su un campione di oltre 8000 bambini svedesi, è stato pubblicato su Pediatric Allergy and Immunology ed è stato condotto dalla dottoressa Emma Goksör.
    I bambini sono stati tenuti sotto osservazione attraverso una serie di colloqui con i loro genitori in diversi momenti della loro crescita.
    I dati ottenuti ... (Continua)

    08/03/2018 16:00:00 Il decalogo degli esperti del Bambin Gesù

    Come proteggere la pelle dei neonati
    Quando si ha a che fare con la pelle di neonati e bambini è bene assicurarsi le migliori informazioni. Gli esperti del Bambino Gesù di Roma hanno stilato un decalogo di suggerimenti rivolti ai genitori per gestire al meglio eventuali problematiche a danno dell’epidermide dei propri bambini.

    5 consigli

    La pelle sana dei neonati e dei lattanti non richiede l’uso di prodotti specifici e per prendersene cura nel modo migliore, il primo consiglio degli esperti è di non farne abuso ... (Continua)

    02/05/2018 17:10:00 Perché e in che modo effettuarla

    La prima visita ginecologica
    Quando sottoporsi alla prima visita ginecologica? Secondo le linee guida dell'Acog (American College of Obstetricians and Gynecologists), la prima visita andrebbe fatta fra i 13 e i 15 anni.
    Tuttavia, può essere anticipata anche in età pediatrica se si ha il sospetto di qualche disfunzione. Le cause possono essere diverse: aspetto anomalo dei genitali, secrezioni, pruriti, bruciori, sanguinamenti, traumi, sviluppo precoce o ritardato. Per le adolescenti, invece, è frequente il ricorso al ... (Continua)

    16/05/2018 10:26:11 Nesso fra precipitazioni e probabilità di soffrire di attacchi di asma

    I temporali aumentano il rischio di asma
    Asma e temporali, un binomio sempre più pericoloso per le persone allergiche. Gli esperti continuano a indagare il meccanismo che vede le forti precipitazioni temporalesche concentrare i grani di polline nella parte più bassa della troposfera, in pratica “ad altezza d’uomo”, provocando vere e proprie epidemie di asma.
    Questo disturbo, chiamato asma da temporale (thunderstorm-related asthma) è sempre più frequente ed è dovuto all’aumento, anche in primavera, di forti temporali che una volta ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale