• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 171 a 180 DI 250

    31/10/2011 Il danno tissutale polmonare può così essere riparato

    Scoperte cellule staminali polmonari
    C'è una nuova speranza per i fumatori, le persone con asma e per tutti i malati affetti da patologie polmonari croniche. Sono state scoperte cellule staminali che rapidamente ricostruiscono gli alveoli, una scoperta che potrebbe preludere a nuovi trattamenti per le persone che hanno i polmoni danneggiati da malattie respiratorie. Le cellule staminali, finora sconosciute, sono state identificate dopo che alcuni ricercatori avevano infettato i topi con una variante del virus H1N1, quasi identico ... (Continua)

    25/11/2011 Sintomi ridotti grazie a uno speciale filtro notturno

    Un nuovo apparecchio per l'asma
    Un'altra risorsa per chi soffre di asma. Un team di ricercatori britannici ha messo a punto un sistema per il filtraggio dell'aria che riduce in maniera determinante la percentuale di agenti irritanti quali acari, polveri e residui di peli degli animali domestici. Il sistema purifica l'aria mentre il soggetto che soffre di asma sta dormendo e il risultato è una diminuzione notevole dei sintomi durante il giorno.
    John Warner, caporicercatore presso l'Imperial College di Londra, parla di un ... (Continua)

    28/11/2011 12:46:06 Due zone del DNA sono state identificate nei soggetti malati

    Il mieloma multiplo è geneticamente determinato
    L’assetto genetico individuale può far aumentare del 30% il rischio di manifestare un tumore a carico del midollo osseo, principale organo emopoietico dell’organismo adulto. Un gruppo di ricercatori dell'Institute Cancer Research hanno identificato, per la prima volta, i geni responsabili di una forma aggressiva della malattia, il mieloma multiplo. La ricerca recentissima è stata pubblicata su Nature Medicine, ha messo in evidenza come i familiari di coloro che hanno sofferto di un cancro ... (Continua)

    29/11/2011 Il consumo di pesce riduce la probabilità che insorga il disturbo

    Più pesce ai bambini e il respiro sibilante se ne va
    La dieta del neonato deve prevedere l'uso di pesce per scongiurare l'insorgenza del respiro sibilante, sintomo spesso presente nei più piccoli, il più delle volte associato a raffreddore ma potenzialmente legato anche ad asma allergica.
    Una nuova ricerca condotta in Svezia mostra infatti come i bambini che hanno consumato pesce prima dell'età di nove mesi abbiano un rischio minore di soffrire di respiro sibilante in età prescolare. Ciò cambia, tuttavia, se sono stati trattati con ... (Continua)

    20/12/2011 09:22:26 Allo studio nuovi approcci per facilitare il decorso

    Lesioni dei calciatori, le soluzioni nel sangue
    C'è sempre molto fermento nel campo della ricerca sulle lesioni alla cartilagine articolare, ormai note al grande pubblico perché colpiscono i calciatori professionisti ma anche i semplici appassionati.
    Abbiamo parlato delle ultime novità con Alberto Gobbi - presidente della O.A.S.I. (Orthopaedic Arthroscopic Surgery International) Bioresearch Foundation Gobbi ONLUS, centro internazionale di studio delle cartilagini, dell’invecchiamento articolare e delle lesioni da sport con sede a Milano – ... (Continua)

    29/12/2011 Come proteggere la pelle dai segni del tempo e dai cambiamenti ormonali

    Acne e macchie sulla pelle, i consigli degli esperti
    Vi consolate all'idea dell'età che avanza pensando almeno di essere ormai al sicuro dall'acne? Non è detto, perché si tratta di un disturbo che può ripresentarsi anche in altri momenti della vita, come ricorda il dott. Gary Goldenberg della Mount Sinai School of Medicine.
    Il dermatologo americano ricorda che il disturbo può essere provocato anche da cambiamenti ormonali nei livelli di progesterone e testosterone legati al ciclo mestruale e quindi verificabili anche a distanza di tempo ... (Continua)

    30/12/2011 Messo a punto un composto per la prevenzione dei disturbi cardiaci

    Lo zucchero che cura il cuore
    Sembrerà un paradosso, ma esistono zuccheri che aiutano a curare il cuore. Si tratta di un composto a base di zucchero e selenio creato da tre ricercatori australiani che ne hanno pubblicato le caratteristiche su Chemical Communications, la rivista ufficiale della Royal Society of Chemistry.
    Corin Storkey e Carl Schiesser dell'Università di Melbourne, insieme a Michael Davies dell'Heart Research Institute di Sydney, hanno creato questo nuovo prodotto per la prevenzione dei disturbi di ... (Continua)

    09/01/2012 Ricerca della Fondazione Santa Lucia e dell’Università “Tor Vergata”
    Scoperto gene associato a paraplegia spastica ereditaria
    Identificato il gene responsabile di una forma diparaplegia spastica ereditaria, rara malattia neurodegenerativa di origine genetica: ad annunciarlo è uno studio finanziato da Telethon e pubblicato sulle pagine del Journal of Clinical Investigation da Antonio Orlacchio, responsabile del laboratorio di Neurogenetica dell’IRCCS Fondazione Santa Lucia di Roma e docente di Neurologia presso il dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Roma “Tor Vergata”.
    La paraplegia spastica ereditaria ... (Continua)
    11/01/2012 Approvato dalla Commissione Europea per una terapia combinata

    Tumore dell’ovaio, bevacizumab più chemio
    Approvato dalla Commissione Europea il farmaco bevacizumab per il tumore ovarico. Il medicinale è indicato per la terapia in combinazione con chemioterapia standard (carboplatino e paclitaxel) nel trattamento di prima linea, dopo la chirurgia, per le donne affette da carcinoma ovarico in stadio avanzato.
    Il farmaco ha dimostrato in vari studi la sua efficacia. I risultati dello studio di Fase III OCEANS, ad esempio, forniscono evidenza scientifica a supporto del ruolo potenziale di ... (Continua)

    17/01/2012 Possibile la creazione di vasi sanguigni in laboratorio

    Riprodotte cellule dei vasi sanguigni
    Dalla pelle al cuore. Un gruppo di ricerca dell'Università di Cambridge ha scoperto il modo di riprodurre le cellule che formano le pareti dei vasi sanguigni partendo da cellule della pelle. In prospettiva, la scoperta potrebbe portare alla creazione di vasi sanguigni che potrebbero essere utili ai chirurghi vascolari per un impianto alternativo al bypass e agli stent.
    Un'altra possibile applicazione è quella su pazienti dializzati o su soggetti che hanno subito un incidente e rischiano di ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale