• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 211 a 220 DI 250

    01/09/2012 19:19:51 HCV sconfitto, ma solo negli scimpanzè

    Scoperto un anticorpo monoclonale contro l’epatite C
    L'anticorpo monoclonale HCV1 è in grado di proteggere il fegato degli scimpanze dal virus dell’epatite C. E’ questa la fantastica scoperta della MassBiologics, University of Massachusetts Medical School e testato in un modello animale presso il Biomedical Research Institute del Texas.
    I ricercatori hanno trovato che l'anticorpo monoclonale umano è riuscito a proteggere gli scimpanzè che sono l'unica specie animale, oltre gli uomini, ad essere infettata dal virus dell'Epatite C.
    Gli ... (Continua)

    10/09/2012 15:44:38 Ceftarolina agisce contro cSSTI e polmonite acquisita in comunità
    Un nuovo antibiotico per infezioni complesse
    È stata autorizzata dalla Commissione Europea la commercializzazione di ceftarolina fosamil, nuova cefalosporina per il trattamento intravenoso delle infezioni complicate della cute e dei tessuti molli (cSSTI) o della polmonite acquisita in comunità (CAP) nei pazienti adulti. Ceftarolina fosamil è quindi ad oggi l’unica cefalosporina approvata in Europa con efficacia clinica dimostrata anche contro ceppi di Staphylococcus aureus resistente alla meticillina (MRSA), comune causa di infezioni ... (Continua)
    18/09/2012 Indagine sottolinea le nuove abitudini dei ragazzi in fatto di sesso

    Adolescenti, il sesso corre sul web
    “Il 74% degli adolescenti maschi, e il 37% delle femmine di pari età, ricorre al web per fare sesso, vedere sesso, sapere tutto sul sesso o cercare un partner; un dato che colpisce e che molto spesso i genitori sottovalutano”, esordisce il sessuologo Maurizio Bini, Direttore del Centro Riproduzione e del Centro dell’Osservatorio Nazionale sull’Identità di Genere (ONIG) presso l’Ospedale Niguarda di Milano, alla presentazione del 2° Congresso nazionale del Sindacato Medici Pediatri di Famiglia ... (Continua)

    21/09/2012 09:46:42 La fine di un matrimonio, una sofferenza sottovalutata

    Come superare la depressione post separazione
    L’amore per sempre sembra non esistere più: un matrimonio su tre finisce in un divorzio.
    Ma nonostante le separazioni siano ormai all’ordine del giorno, la fine di un matrimonio rimane una delle esperienze più dolorose e laceranti che una persona possa sperimentare nel corso della propria esistenza.
    Accettare la fine di un amore è un processo psicologico complesso che ha molte affinità con quello che avviene alla morte di una persona cara.
    Questo articolo, dedicato a chi è stato ... (Continua)

    26/09/2012 I sintomi della depressione dall'infanzia alla vecchiaia

    La depressione, riconoscerla per curarla
    Quante volte nel linguaggio comune diciamo di essere un po' "depressi" per indicare uno stato transitorio di malinconia? Ma la depressione nel senso clinico del termine è un disturbo dell'umore che deve perdurare da almeno due settimane e che ha una sintomatologia ben precisa.
    Purtroppo, nonostante la depressione sia un disagio comune molte forme depressive, soprattutto nei bambini e negli anziani, non vengono diagnosticate e trattate adeguatamente ma vengono confuse con altre problematiche: ... (Continua)

    01/10/2012 10:33:37 La sedlina è fondamentale per il trasporto di collagene
    Scoperta proteina utile per una malattia della cartilagine
    Uno studio italiano pubblicato su Science potrebbe aprire nuove strade per il trattamento di una rara malattia genetica che colpisce la cartilagine, la displasia spondiloepifisaria tardiva (Sedt). Il gruppo di ricerca dell'Istituto Telethon di genetica e medicina (Tigem) di Napoli guidato da Antonella De Matteis ha scoperto infatti una proteina, la sedlina, coinvolta nell'insorgenza della patologia genetica.
    La Sedt non ha al momento una cura, insorge di solito entro i primi dieci anni di ... (Continua)
    23/10/2012 Lo studio dell'adenovirus può migliorare la conoscenza dei meccanismi tumorali

    Il raffreddore, un alleato contro il cancro?
    Dal raffreddore può venire anche qualcosa di buono. Uno studio del Salk Institute for Biological Studies, in California, ipotizza che la simulazione delle proprietà dell'adenovirus possa condurre i medici alla messa a punto di nuove opzioni terapeutiche per il cancro.
    Gli adenovirus aggrediscono vie respiratorie, occhi, tratto urinario e intestino, causando spesso diarrea. Questo virus ha la capacità di impossessarsi del meccanismo molecolare di una cellula, compresi i grandi sistemi ... (Continua)

    25/10/2012 Scienziati dimostrano che il Dna mitocondriale può essere sostituito

    È possibile trapiantare anche il Dna
    Una sperimentazione della Oregon Health and Science University dimostra per la prima volta la possibilità di trapiantare il Dna mitocondriale (mtDna) umano. Si tratta del Dna che non si trova all'interno del nucleo e viene trasmesso per via materna. Da qui originano molte malattie di carattere ereditario.
    Il gruppo di ricercatori guidato da Shoukhrat Mitalipov è riuscito a sostituire l'mtDna negli ovociti umani, pubblicandone i dettagli sulla rivista Nature. Siamo di fronte a un grande ... (Continua)

    30/10/2012 09:52:46 Individuato un punto debole grazie all'analisi del lievito

    Studio sul lievito di birra per capire la Sla
    I segreti della Sla, la temibile patologia neurodegenerativa, sembrano più accessibili grazie allo studio del lievito di birra. Un gruppo di ricerca della Stanford University School of Medicine si è servito infatti del lievito di birra per analizzare il comportamento della patologia e i suoi effetti sull'organismo umano.
    Come ricorda l'autore principale dello studio Aaron Gitle, infatti, “sebbene lieviti e umani siano separati da miliardi di anni di evoluzione, abbiamo usato il potere della ... (Continua)

    13/11/2012 15:50:30 Ricerca sottolinea l'influenza negativa di punizioni eccessive

    Troppa severità pone i bambini a rischio cancro
    Una ricerca choc almeno per una categoria di genitori, quelli che credono nel potere educativo della sculacciata. Stando a quanto scoperto da un gruppo di psicologi della Plymouth University di Devon, rimproverare con troppa durezza i propri figli o ancora peggio infliggere loro punizioni corporali espone i più piccoli a un rischio più elevato di cancro, di malattie cardiovascolari e di asma. La ragione sarebbe un accumulo di stress che i piccoli non riuscirebbero a gestire e che produrrebbe ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale