• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 66

    Risultati da 21 a 30 DI 66

    19/10/2011 Ricercatori italiani scoprono meccanismo di base fondamentale per la terapia
    Nella sindrome di Lowe un problema di traffico
    Chiarito uno dei meccanismi che danneggia i reni nella sindrome di Lowe, rara malattia genetica che colpisce anche occhi e cervello: a descriverlo sulle pagine della rivista Embo Journal è il team guidato da Antonella De Matteis dell’Istituto Telethon di genetica e medicina (Tigem) di Napoli.
    Questa rara sindrome è dovuta ad alterazioni di un gene, chiamato OCRL1, che contiene le informazioni per un enzima essenziale per il traffico intracellulare e il trasporto di sostanze. Dato che ... (Continua)
    18/11/2011 Abbassa la pressione e aiuta cuore e pelle

    Kiwi, frutto della salute
    Tre kiwi per abbassare la pressione. Lo dice uno studio presentato durante la consueta riunione dell'American Heart Association che si è svolta a Orlando, in Florida. Si tratta di una ricerca del Mette Svendsen University Hospital di Oslo, che ha evidenziato come il consumo di tre kiwi al giorno comporti un calo immediato della pressione sanguigna.
    L'analisi ha coinvolto un totale di 118 soggetti con un'età media di 55 anni e una leggera ipertensione. La prima metà del gruppo ha integrato ... (Continua)

    18/01/2012 11:13:04 Nuova tecnica chirurgica per una cataratta congenita bilaterale
    Cataratta neonatale, intervento innovativo e mini-invasivo
    Eseguito a Modena un intervento innovativo di asportazione di una cataratta congenita bilaterale su una neonata di 3 mesi. Il carattere eccezionale dell'operazione è definito anche dall'utilizzo di una nuova tecnica chirurgica mini-invasiva basata su microincisioni della caratatta (B-MICS).
    L'intervento, durato circa 40 minuti, è stato effettuato dal prof. Gian Maria Cavallini del reparto di Oftalmologia del Policlinico di Modena. La neonata, nata prematura alla trentunesima settimana, ha ... (Continua)
    23/02/2012 15:15:37 Sostanze in grado di correggere i difetti dell’RNA responsabili della malattia

    Nuove molecole per la distrofia muscolare

    Gli scienziati del campus della Florida The Scripps Research Institute hanno per la prima volta, progettato una serie di piccole molecole che agiscono contro un difetto di RNA direttamente responsabile della forma più comune distrofia muscolare dell’età adulta
    In due studi correlati pubblicati di recente in edizioni online del Journal of American Chemical Society e ACS Chemical Biology , gli scienziati mostrano che questi nuovi composti possono migliorare in modo significativo un certo ... (Continua)

    15/03/2012 11:46:40 Patologia da non confondersi con la progeria
    La sindrome di Werner
    Patologia genetica rara che provoca invecchiamento precoce, la sindrome di Werner è spesso associata a insorgenza tumorale. Si tratta di una malattia autosomica recessiva nella quale i geni preposti al controllo del differenziamento e della proliferazione cellulare sono alterati.
    Nei primi anni di vita, la malattia non dà segni evidenti della sua presenza. Il primo sintomo a destare preoccupazione è la mancata crescita dei denti, mentre a partire dai 20 anni il soggetto colpito comincia a ... (Continua)
    14/05/2012 09:56:16 Soluzione nanotecnologica per le malattie da stress ossidativo

    Le nanoparticelle che proteggono le cellule
    Le nanoparticelle di ossido di cerio (nanoceria), utilizzate attualmente in vari campi industriali, sarebbero in grado di proteggere le cellule dallo stress ossidativo e quindi in previsione dalle diverse patologie correlate, in particolare il cancro.
    È questa la scoperta di un gruppo di ricercatori dell’Università Roma Tor Vergata - in collaborazione con l’Istituto BioLink di Roma e l’International Research Center for Materials Architectonics (MANA) di Tsukuba, in Giappone - evidenziata in ... (Continua)

    20/09/2012 Il laser a femtosecondi per risultati migliori
    Ecco il laser per il trapianto di cornea
    Cornea e trapianto, un'associazione ormai entrata nella pratica medica a 100 anni dal primo intervento. Ora arriva la possibilità di effettuare l'operazione attraverso un dispositivo di ultima generazione, il laser a femtosecondi.
    Il laser a femtosecondi costituisce un'ottima opportunità per questo tipo di trapianti perché garantisce una maggior velocità di cicatrizzazione, un minor astigmatismo finale e un'acuità visiva più accentuata. Anche il post-operatorio è notevolmente più facile, dal ... (Continua)
    20/09/2012 10:35:28 L’informazione col contagocce rende gli italiani disinformati

    Ipovisione: qualcosa a che vedere con la vista?
    Per l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l'ipovisione è in costante crescita nel mondo ed è attualmente un problema prioritario per i Servizi Sanitari di tutti i Paesi, in via di sviluppo ed industrializzati: ci sono 285 milioni di persone con gravi problemi di vista e di questi 39 milioni sono ciechi e 246 milioni sono ipovedenti.
    Si è concluso ieri il convegno “Il Valore della Vista. La salute degli occhi tra bisogni e realtà nel contesto socio sanitario italiano” organizzato in ... (Continua)

    17/12/2012 Iniezioni di acido ialuronico innestano il processo di ringiovanimento

    La pelle ringiovanisce grazie alla pressione cellulare
    Anche la perdita di elasticità della pelle ha i giorni o gli anni contati. A prometterlo è una ricerca condotta dalla University of Michigan Medical School, che ha sottoposto 21 soggetti di oltre 70 anni a una sperimentazione per testare l'efficacia di iniezioni di acido ialuronico allo scopo di innestare un processo di ringiovanimento dell'epidermide.
    Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Investigative Dermatology. A distanza di quattro mesi dall'intervento, i fibroblasti, ovvero le ... (Continua)

    05/09/2013 15:37:53 Rischio di mortalità più basso con la correzione del difetto visivo

    Operare la cataratta allunga la vita
    Sottoporsi a un intervento per la rimozione della cataratta assicura un abbattimento del rischio di mortalità oltre al miglioramento delle qualità visive generali.
    A dirlo è una ricerca condotta dal Westmead Millennium Institute e pubblicata sulla rivista Ophthalmology, che ha segnalato la tendenza a vivere di più in quelle persone che hanno subito un intervento chirurgico per la correzione del difetto visivo tipico dell'età anziana.
    La ricerca conferma in senso contrario i risultati di ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale