• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 1 a 10 DI 250

    11/06/2001 

    Depressi? Allora pesce, banane e pasta!
    Avevamo scritto ieri sulla depressione serale. Oggi annotiamo che, per sconfiggere il 'malumore autunnale', occorre sostenere il confronto in uno dei luoghi più piacevoli che esistano, cioè a tavola.
    A suggerire la dieta per vincere il senso di tristezza e depressione tipico di questa stagione è il professore tedesco Hademar Bankhofer, esperto di alimentazione. Per fare il pieno di serotonina, 'ormone del buonumore', lo specialista suggerisce di non limitare assolutamente il consumo di ... (Continua)

    17/10/2001 
    I diversi tipi di artrite
    Artrite infettiva: infezione localizzata ai tessuti molli dell'articolazione. I microrganismi responsabili della malattia possono penetrare dall'esterno, attraverso una ferita, oppure possono raggiungere l'articolazione da un altro punto di infezione del corpo, seguendo il circolo sanguigno o linfatico.
    Si possono distinguere artriti acute e artriti croniche. Le artriti acute sono piuttosto frequenti, provocate nella maggior parte dei casi da batteri piogeni, quali stafilococco aureo, ... (Continua)
    27/06/2002 Un'altra madre disperata nel caso di Aosta

    Sindrome di Medea o depressione post partum?
    Sul caso di Olga Cerise, la mamma di Montjovet che ha confessato di aver annegato i suoi bambini Matteo e Davide , si stanno scatenando le ipotesi più disparate. A pochi mesi dal caso di Cogne un nuovo episodio di violenza efferata in una comunità apparentemente ''ideale''.
    Psicologi e psichiatri lanciano l'allarme e sollecitano i medici, soprattutto i ginecologi che seguono le donne durante la gravidanza, a non sottovalutare eventuali segnali anche minimi di disagio.
    Le donne sono ... (Continua)

    06/11/2003 

    Rischiosi mercurio e metalli pesanti usati in odontoiatria
    Mercurio e metalli pesanti. Perché un rischio il loro uso in Odontoiatria. Da tutto il mondo, ad Abano Terme, rispondendo all’invito dell'AIOB per discutere di un problema sempre più importante e cioè il mercurio e i metalli pesanti in Odontoiatria.

    Perché è allarme mercurio quando il dentista pratica un’otturazione in amalgama?
    La domanda è per il dottor Raimondo Pische, presidente dell’Accademia Internazionale di Odontoiatria Biologica.
    L’allarme può derivare ... (Continua)

    12/12/2003 
    Artrite Reumatoide: 5 punti chiave per affrontarla
    La malattia può colpire chiunque in qualsiasi età e solitamente esordisce in maniera lenta e graduale.

    1) RICONOSCERE I SINTOMI
    La malattia può colpire chiunque in qualsiasi età e solitamente esordisce in maniera lenta e graduale

    I sintomi aspecifici:
    malessere generale
    astenia
    anoressia
    febbricola
    artromialgie

    I sintomi articolari: Rigidità mattutina delle articolazioni di mani, piedi, spalle che persiste a ... (Continua)
    28/01/2004 

    L’iperico efficace per smettere di fumare
    Una nuova ricerca italiana ha dimostrato, per ora sulle cavie, l’efficacia dell’iperico per smettere di fumare.
    L’iperico, o meglio Hypericum perforatum, è un'erba medicinale utilizzata, spesso per autoprescrizione, nel trattamento della depressione, da pazienti che non si sentono soddisfatti della terapia convenzionale a base di antidepressivi, ed è diventata disponibile a tutti gli effetti come specialita' medicinale antidepressiva, acquistabile in farmacia con prescrizione ... (Continua)

    08/09/2004 
    Un gene legherebbe tra loro l'alcolismo e la depressione
    Scienziati statunitensi sostengono di aver identificato un gene che sembra essere collegato sia all'alcolismo che alla depressione. Una scoperta che potrebbe consentire in futuro di identificare le persone ad elevato rischio e di arrivare probabilmente a nuove terapie.
    Precedenti studi, condotti su gemelli e fratelli adottati, avevano fatto ritenere che probabilmente esistono dei geni nell'alcolismo e nella depressione che sono, di fondo, comuni.
    A livello clinico era già stato ... (Continua)
    02/11/2004 

    Nuova cura per il disturbo ossessivo compulsivo
    Nuove speranze di cura per il disturbo ossessivo compulsivo provengono dai ricercatori del CNR francese e dal Centre Hospitalo-Universitaire di Bordeaux, in Francia che hanno appena testato con successo la tecnica di stimolazione cerebrale profonda che consiste nell'impiantare uno o più elettrodi nel cervello di un paziente che soffre di una forma grave di questo disturbo e che resistono ai trattamenti abituali. Diciotto mesi dopo l'intervento, il paziente, secondo loro, sta bene.
    Il ... (Continua)

    07/12/2004 
    Un integratore nutrizionale aiuta nel curare la depressione
    Un integratore nutrizionale assunto assieme ai comuni antidepressivi può aiutare i pazienti depressi che non hanno reagito alla terapia con i farmaci comunemente usati contro la depressione.
    È la conclusione di uno studio condotto presso il Massachusetts General Hospital e pubblicato sul Journal of Clinical Psychopharmacology.
    Lo studio ha scoperto che associare agli antidepressivi l'integratore migliora o allevia completamente i sintomi della depressione nella maggior parte dei ... (Continua)
    12/01/2005 
    In Europa più vittime per suicidi che sulle strade
    In Europa i decessi per suicidio sono più numerosi rispetto a quelli dovuti agli incidenti della strada. A rivelarlo mercoledì è stata la Commissione Europea, che ha chiamato l'Unione Europea nel suo complesso a mobilitarsi maggiori mezzi per attirare l'attenzione sulla salute mentale.
    Circa 58.000 cittadini dell'Ue muoiono ogni anno in seguito ad un tentativo di suicidio riuscito o in seguito ad automutilazione, per la maggior parte "legati - come sottolinea l'esecutivo europeo ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale