• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 241 a 250 DI 250

    05/06/2013 Funzionalità motoria non pregiudicata dalla posizione

    Dormire sulla schiena non influenza lo sviluppo del neonato
    Se si pone il neonato a dormire nella culla sulla schiena per ridurre i rischi della sindrome da morte improvvisa del lattante, non si influisce negativamente sul suo sviluppo motorio. Lo dice una ricerca condotta dall'Università dell'Alberta e firmata da Johanna Darrah.
    Lo studio, pubblicato su Early Human Development, smentisce i timori di possibili conseguenze negative sulle capacità motorie del bambino, potenzialmente pregiudicate dal posizionamento sulla schiena durante il sonno. La ... (Continua)

    12/06/2013 Bloccare un ormone per evitare le abbuffate

    Una cura possibile per la bulimia
    Due ricercatori italiani che lavorano presso la Boston University hanno individuato un possibile trattamento per le abbuffate compulsive indotte dalla bulimia e in genere per la cura dei disturbi da alimentazione incontrollata.
    I due scienziati – Valentina Sabino e Pietro Cottone – hanno pubblicato i risultati ottenuti sulla rivista Neuropsychopharmacology, evidenziando il ruolo svolto dall'ormone CRF, il cosiddetto ormone dell'ansia. I ricercatori hanno scoperto l'efficacia di una molecola ... (Continua)

    24/06/2013 Le terapie messe in difficoltà da una condizione genetica

    Un gene complica la cura del cancro al colon
    Il gene GSK 3B (Glycogen Synthase Kinase) è alla base del fenomeno di resistenza che si verifica nelle terapie del cancro del colon. In caso di tumore, si utilizza 5-fluorouracile, un farmaco verso cui tuttavia i pazienti sviluppano resistenza dopo alcuni cicli.
    Uno studio italiano di ricercatori dell'Università di Milano-Bicocca guidati da Marialuisa Lavitrano ha pubblicato il resoconto di un'analisi sulla rivista Clinical Cancer Research. Stando alle analisi effettuate, l'inibizione del ... (Continua)

    24/06/2013 18:52:14 Nuovi dati su quattro medicinali
    Sicurezza dei farmaci
    Il PRAC, comitato di valutazione dei rischi per la farmacovigilanza dell'EMA (Agenzia Europea dei Medicinali), ha emanato 4 avvertimenti relativi alla sicurezza di altrettanti medicinali. Tali avvertimenti sono stati recepiti dall'AIFA ( Agenzia Italiana del Farmaco).
    Il primo è un provvedimento di sospensione delle autorizzazioni all'immissione in commercio delle soluzioni per infusione contenenti amido idrossietilico, utilizzate per la gestione dell'ipovolemia e dello shock ipovolemico ... (Continua)
    26/06/2013 Nuove avvertenze dell'Aifa sulla chemioprofilassi
    Gli effetti sulla psiche dei farmaci antimalarici
    La meflochina, uno dei farmaci utilizzati per trattare la malaria, avrebbe effetti avversi a livello neuropsichiatrico. A dirlo è l'Aifa, l'Agenzia italiana del farmaco, che ha segnalato la possibile insorgenza di problemi di ordine psichiatrico a seguito dell'assunzione di Lariam, il nome commerciale della sostanza.
    Il farmaco può infatti indurre reazioni anche gravi a livello neuropsichiatrico, e in questi casi ovviamente si suggerisce la sostituzione del medicinale con un altro ... (Continua)
    26/06/2013 Omalizumab utile per terapie dermatologiche

    Un farmaco per orticaria e rash cutanei
    Un farmaco ideato per l'asma potrebbe risultare utile per il trattamento dell'orticaria cronica spontanea (CSU). Omalizumab, prodotto da Novartis, ha raggiunto tutti gli endpoint primari e secondari di uno studio registrativo pivotale di fase III sulla patologia dermatologica, una forma cronica e debilitante di orticaria con un numero limitato di opzioni terapeutiche approvate.
    I dati sono stati presentati per la prima volta alla European Academy of Allergy and Clinical Immunology-World ... (Continua)

    02/07/2013 16:44:53 Alcuni potrebbero recare beneficio, altri esacerbare la malattia
    Alzheimer ed effetti inaspettati dei farmaci cardiovascolari
    La malattia di Alzheimer sta rapidamente diventando una delle principali cause di disabilità e mortalità nei pazienti anziani. Con l'aumento dell'aspettativa di vita, un numero crescente di persone si baserà su moderni farmaci per il trattamento di patologie associate all'età. Tra questi farmaci, alcuni potrebbero portare beneficio, mentre altri potrebbero esacerbare la patogenesi della malattia di Alzheimer. Ricercatori del Mount Sinai Medical Center di New York, che hanno pubblicato su PLoS ... (Continua)
    05/07/2013 19:21:41 L’anemia da carenza di ferro ne aumenta il rischio
    Disturbi psichiatrici nei bambini
    Un gruppo di ricercatori della National Yang-Ming University di Taiwan, coordinati dallo psichiatra Ya-Mei Bai, ha evidenziato che nei bambini e negli adolescenti l’anemia da carenza di ferro aumenta il rischio di disturbi psichiatrici. Lo studio è stato recentemente pubblicato online sulla BMC Psychiatry. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, la scarsità di ferro è la carenza nutrizionale più diffusa, e l’anemia da carenza di ferro è una condizione frequente nei bambini e ... (Continua)
    09/07/2013 Rischio minore associato alla somministrazione della sostanza

    Il litio previene il suicidio
    Dal litio non giunge solo un aiuto contro gli stati depressivi, ma sembra che la sostanza possa anche ridurre in maniera considerevole il rischio di suicidio nei casi di persone affette da disturbi dell'umore.
    A segnalarlo è una ricerca pubblicata sul British Medical Journal da un team italo-britannico delle Università di Verona e di Oxford. Secondo i ricercatori, la sostanza agirebbe riducendo le ricadute depressive, l'aggressività e l'impulsività.
    Andrea Cipriani, psichiatra del ... (Continua)

    15/07/2013 Le notti in bianco influenzano negativamente l'attività cerebrale

    Il sonno regolare aiuta le performance del cervello
    Il sonno è un'attività fondamentale per il nostro cervello e per quello dei bambini in particolare. Rispettare degli orari regolari li aiuta infatti a migliorare le proprie performance cognitive, stando alle conclusioni di una ricerca pubblicata sul Journal of Epidemiology and Community Health.
    Yvonne Kelly, coordinatrice della ricerca che lavora presso lo University College di Londra, spiega: “nei bambini gli stimoli ambientali durante la veglia portano a cambiamenti plastici nel cervello, ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale