• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 101 a 110 DI 250

    18/11/2020 17:29:00 Disturbi psichiatrici legati all’infiammazione causata dal virus

    Covid-19 aumenta anche il rischio di problemi alla psiche
    Sars-CoV-2 mette a dura prova l’intero organismo e non solo le vie respiratorie. Subire una forma grave di Covid può mettere a rischio anche di ripercussioni psichiatriche serie come depressione, ansia, insonnia e disturbo post-traumatico da stress.
    Prima una ricerca del San Raffaele di Milano e ora uno studio dell’Università di Oxford sono giunti alla stessa conclusione. Secondo i ricercatori inglesi, al 20% dei pazienti infetti da Sars-CoV-2 viene diagnosticato anche un disordine ... (Continua)

    13/11/2020 16:53:00 L’impatto dell’isolamento sulla salute psicologica degli over 60

    Demenza, quarantena dannosa per le persone anziane a rischio
    Riduzione delle attività fisiche, sociali e cognitive, modificazione della dieta e aumenti della quota di tempo trascorsa passivamente in quarantena. Sono tutti comportamenti scientificamente riconosciuti come potenzialmente dannosi per la salute delle persone più anziane.
    Per quelle con Mild Cognitive Impairment e Declino Cognitivo Soggettivo, già più esposte alla possibilità di sviluppare demenza, il rischio può aumentare. È quanto osservato in uno studio del Laboratorio LASERC – ... (Continua)

    10/11/2020 10:45:17 Equilibrio psicologico a rischio per l’imprevedibilità degli eventi atmosferici

    Il cambiamento climatico minaccia la salute mentale
    È colpa nostra, ma a nostro carico saranno anche i suoi effetti. Il cambiamento climatico che affligge il nostro pianeta è generato almeno in parte dall’attività antropica, ma potrebbe avere anche conseguenze sulla psiche umana, oltre che effetti evidenti sulla salute complessiva e sull’economia.
    «Cambiamenti climatici di lunga durata danneggiano la salute mentale e non solo in maniera indiretta, cioè impattando sui sistemi sociali e di vita», dice al Corriere della Sera Fabrizio Starace, ... (Continua)

    14/10/2020 16:22:00 Un attaccamento insicuro può essere un fattore di rischio

    Hikikomori, segni precoci dallo studio della personalità
    “Cercare di comprendere le dimensioni personologiche, assolutamente in evoluzione ed emergenti nel bambino, nell’adolescente ma soprattutto nel preadolescente, per l’individuazione precoce di quei segni che possono farci pensare a una possibile evoluzione verso il ritiro sociale”.
    Davide Trapolino, neuropsichiatra infantile dell’Istituto di Ortofonologia (IdO), mette l’accento sulle forme di ritiro basate sui tratti di personalità, uno degli aspetti allo studio del gruppo di ricerca in ... (Continua)

    16/09/2020 11:21:57 Le linee guida per il contenimento del disturbo

    Cancro, la fatigue si può curare
    Spossatezza e alterazione delle capacità mentali sono fra i sintomi tipici dei quali soffrono i pazienti colpiti da cancro. Per riferirsi a questa condizione, i medici parlano di fatigue, spesso considerata un aspetto inevitabile della malattia.
    In realtà, così non è e le nuove linee guida approvate dalla European Society of Medical Oncology (ESMO) – Alessandra Fabi, responsabile dell’Unità di Fase 1 e Medicina di Precisione dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, è la prima firmataria ... (Continua)

    14/09/2020 14:45:00 I cambiamenti nella frequenza cardiaca come segno della malattia

    Depressione, dal cuore una possibile diagnosi
    È possibile utilizzare le alterazioni nella frequenza cardiaca nell’arco di 24 ore per capire se un soggetto soffre o meno di depressione. A sostenerlo è uno studio presentato nel corso del Congresso europeo di neuropsicofarmacologia e firmato da Carmen Schiweck, ricercatrice della Goethe University di Francoforte, che spiega: "In parole povere, il nostro studio pilota suggerisce che misurando semplicemente la frequenza cardiaca per 24 ore, possiamo dire con il 90% di accuratezza se una persona ... (Continua)

    08/09/2020 Chiariti i meccanismi alla base dello sviluppo iniziale della malattia

    L’Intelligenza Artificiale aiuta a capire l’Alzheimer
    Un gruppo di ricercatori dell’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Istc), dell’Università Campus Bio-Medico di Roma e dell’Irccs Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed è riuscito a chiarire, grazie all’impiego di un modello d’Intelligenza Artificiale in grado di simulare alcune funzioni del cervello umano, i meccanismi alla base dello sviluppo iniziale della malattia di Alzheimer, la più comune causa di demenza.
    Alcuni studi, ... (Continua)

    04/09/2020 11:35:00 Spesso la malattia è più grave nei più giovani

    Obesità, età e differenze di genere influenzano la cura
    Differenze tra uomo e donna nell’affrontare l’obesità, tendenza a sottovalutare la malattia, impatto più grave sulla salute fisica e mentale se la lotta al peso inizia in giovane età, sono le principali barriere alla cura dell’obesità emerse dai nuovi dati dello studio internazionale ACTION IO (Awareness, Care, and Treatment In Obesity MaNagement - an International Observation), presentato oggi da Novo Nordisk all’European and International Congress on Obesity (ECO-ICO) 2020.
    L’obiettivo ... (Continua)

    01/09/2020 15:54:00 Nesso fra consumo di cibi processati e invecchiamento biologico

    Gli alimenti industriali fanno invecchiare
    È bene dedicare il giusto tempo alla preparazione dei nostri pasti. Il rischio in caso contrario è di consumare troppi alimenti processati, che secondo un recente studio stimolerebbero l’invecchiamento biologico.
    La ricerca, apparsa sull’American Journal of Clinical Nutrition, sottolinea come il consumo di oltre 3 porzioni al giorno di cibo ultra-elaborato, ricco di zuccheri, sale, grassi saturi, additivi, conservanti ecc. sia associato a una probabilità doppia di mostrare telomeri più ... (Continua)

    29/07/2020 11:32:00 La prevenzione è possibile ma tenendo conto delle differenze di genere

    10 cose che non sai sul cuore delle donne
    È ormai documentato che uomini e donne hanno una diversa predisposizione, anche genetica, a sviluppare le malattie dell’apparato cardiovascolare e che l’infarto ha un’incidenza più alta negli uomini.
    “Questi fattori hanno portato a sottostimare la malattia cardiovascolare nella donna, sia dai clinici sia dalle donne stesse, originando un problema di rilevanza clinica, sociale ed economica”, spiega la dott.ssa Paola Centeleghe, responsabile della struttura semplice di Cardiologia ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale