• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 21 a 30 DI 250

    06/12/2005 
    Tre giorni per guarire dalla cistite
    Un ciclo di antibiotici della durata di tre giorni per la cistite nelle donne raggiunge un livello di cura sintomatica simile a quello ottenibile con una terapia prolungata, con la quale comunque c'è un minor tasso di fallimento batteriologico. Sulla base di questi dati, comunque, la terapia di tre giorni dovrebbe essere comunque usata per le donne con cistite; nelle donne in cui l'eradicazione batteriologica è essenziale, un ciclo di sette giorni potrebbe però risultare più appropriato, come ... (Continua)
    12/12/2005 
    Terapia nutrizionale contro la perdita di peso nel cancro
    Il progressivo calo del peso corporeo è un problema molto frequente e critico, seppur spesso sottovalutato, nei malati di cancro. Esso compromette la risposta alla terapie oncologiche e causa l’aumento del numero e della durata delle degenze ospedaliere. La perdita di peso, inoltre, facilita le complicanze e le infezioni, diminuisce la sopravvivenza ed ha un impatto negativo sulla qualità della vita, a causa della debolezza e della perdita della forza fisica che ne derivano. Nei casi più gravi, ... (Continua)
    19/12/2005 
    3 milioni di anziani con la depressione
    La depressione senile è un fenomeno che colpisce il 15% del totale della popolazione anziana italiana. Per prima cosa è necessario correggere la definizione di anziano, che se fino ad oggi per generale consenso si riferiva agli ultra sessantacinquenni, attualmente deve essere spostata in avanti di circa 10 anni, fino alla soglia dei 75 anni.
    “Buona parte degli anziani che soffrono di depressione - afferma il Prof Scapicchio che insegna anche Neuropsichiatria Geriatrica al Policlinico ... (Continua)
    01/02/2006 

    Scoperta sulle emicranie intrattabili
    E’ una disfunzione dell’ area orbito-frontale del cervello la responsabile delle emicranie intrattabili con elevato consumo di analgesici. E’ quanto emerge da un recentissimo studio di ricercatori belgi pubblicato sull’ultimo numero della prestigiosa rivista britannica Brain.
    “I pazienti con emicranie cosiddette intrattabili – sostiene il Prof. Piero Barbanti, Primario Neurologo dell’IRCCS San Raffaele di Roma e docente di Neurologia presso l’Università “La Sapienza” - hanno dei ... (Continua)

    16/10/2006 
    Cefalea
    La Cefalea ha un enorme impatto sulla vita quotidiana di chi ne soffre, comportando grave disabilità in ambito famigliare e professionale , e impedendo ogni attività sociale. Compito del medico è in una prima fase la corretta diagnosi, che permette la distinzione fra cefalee primarie e secondarie, sintomo queste ultime di altre patologie del distretto cranio cefalico o sistemiche.
    Nel caso delle cefalee primarie (per esempio l’emicrania, la cefalea tensiva o la cefalea a grappolo), ... (Continua)
    06/11/2006 

    La depressione e la venlafaxina
    La depressione è uno stato patologico di sofferenza e di colpevolezza psichiche coscienti, accompagnate da un notevole senso di autosvalutazione e da una diminuzione dell'attività mentale e psicomotoria.
    La base causale della depressione non è nota. I fattori causali possono essere, artificialmente, divisi in biologici (disregolazione eterogenea delle amine biogene noradrenalina e serotonina), genetici e psicosociali (eventi della vita e stress ambientali, fattori di personalità premorbosa ... (Continua)

    23/11/2006 

    L'ansia nel bambino
    Nel bambino l’ansia può segnare il probabile sviluppo di future psicopatologie ed è bene sia tenuta sotto controllo. Non sempre tuttavia è facile distinguere nel bambino una normale reazione emotiva da uno stato di crescente angoscia legata alla socializzazione, all’impegno scolastico, a stati fobici ecc.
    L’ansia nel bambino può essere del tutto ‘normale’ soprattutto se conseguente ad uno stress come uno spavento, la perdita o l’allontanamento di un genitore o di un amico, l’aver preso ... (Continua)

    19/12/2006 
    La Schizofrenia
    Cos’è la schizofrenia?
    La schizofrenia è un disordine mentale che compromette seriamente la capacità di un soggetto di produrre pensieri coerenti, relazionarsi col mondo esterno e avere un ruolo produttivo nella società. La schizofrenia è una patologia che si sviluppa tipicamente durante l’adolescenza o intorno ai vent’anni, benché, in alcuni casi, i sintomi possano manifestarsi solo in età più avanzata. Mentre la maggior parte dei soggetti di sesso maschile si ammala verso la tarda ... (Continua)
    21/12/2006 
    Consigli per la menopausa
    La menopausa è una fase della vita della donna particolarmente delicata e che richiede alcune accortezze. Vi esponiamo, dunque, alcuni utili consigli.
    La donna dopo la menopausa deve:
    1. Controllare il peso e fare attenzione alla “pancia” perché il grasso che qui si annida è un grasso cattivo e prende il posto del grasso “poco estetico ma buono” che prima si depositava su fianchi e glutei.
    2. Avere un’alimentazione equilibrata, ricca in fibre e grassi insaturi, povera di grassi ... (Continua)
    27/12/2006 
    Schizofrenia e Risperidone
    Risperidone a rilascio prolungato è il primo antipsicotico atipico di seconda generazione disponibile in formulazione iniettabile a rilascio prolungato. Ricerche nel campo hanno dimostrato che risperidone a rilascio prolungato, caratterizzato da un innovativo sistema di rilascio del farmaco, libera gradualmente in circolo il principio attivo antipsicotico - il risperidone - in modo da mantenere concentrazioni efficaci e stabili per un periodo di due settimane.
    Dalla letteratura sugli ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale