• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 241 a 250 DI 250

    29/03/2013 Due fenomeni da affrontare e prevenire sin dalla scuola media

    Bullismo e cyberbullismo, come prevenirli
    Bullismo e Cyberbullismo: due facce della stessa medaglia. E come per altre forme di disagio che coinvolgono bambini e adolescenti, anche il bullismo nel nostro paese sta assumendo forme e caratteristiche diverse, legate alla sempre più massiccia diffusione delle nuove tecnologie. Infatti, quando le azioni di bullismo si verificano in rete, si parla di cyberbullismo, una forma di prevaricazione volontaria e ripetuta che avviene tramite i nuovi mezzi di comunicazione (email, sms, telefonate, ... (Continua)

    15/04/2013 Modificare l'espressione del volto alimenta il rischio di depressione

    Il botox ti deprime
    Perché togliere le rughe? Ci vuole una vita intera per farsele! Parafrasando Anna Magnani, è il succo di una ricerca promossa dall'Università di Cardiff e coordinata dallo psicologo Michael Lewis.
    Secondo i risultati dello studio, ricorrere al botox per tentare di eliminare i segni del tempo può avere un effetto deleterio sul nostro equilibrio mentale, conducendoci alla depressione. La ragione sarebbe legata all'espressività facciale, messa in serio dubbio dal ricorso al botulino. Il dott. ... (Continua)

    23/04/2013 Anche dopo isterectomia per patologie benigne non sembra utile

    No Pap-test nelle donne con meno di 20 anni
    E'ormai accertato che eseguire il pap-test in maniera regolare equivale a un tasso di guarigione in caso di cancro all'utero pari al 92 per cento.
    Per questo, i ricercatori ribadiscono la necessità di sottoporsi a pap-test rispettando le scadenze consigliate dai medici. Una diagnosi di tumore fatta utilizzando i risultati del pap-test si traduce in una prognosi molto più favorevole rispetto ai casi di cancro diagnosticati grazie alla valutazione dei sintomi, nel qual caso la percentuale di ... (Continua)

    03/05/2013 Primo trattamento senza uso di interferone

    Terapia rivoluzionaria per l'epatite C
    Un cocktail di farmaci privi dell'interferone per colpire il virus dell'epatite C ed eliminarlo. Una sperimentazione ha dimostrato l'efficacia di questa nuova terapia orale contro il virus di genotipo 1, la forma più diffusa ma anche più resistente ai trattamenti.
    I risultati del trial di fase II su questo nuovo connubio di farmaci sono stati presentati nel corso dell'ultimo congresso della European Association for the Study of the Liver, che si è tenuto ad Amsterdam.
    Stando ai dati, il ... (Continua)

    06/05/2013 Come sfuggire alla “vendetta di Montezuma”

    Godersi le vacanze senza diarrea del viaggiatore
    Si avvicina il periodo classico delle vacanze, gli italiani si preparano a fare le valigie, anche per mete esotiche, e trascorrere senza pensieri un periodo di meritato riposo. Purtroppo però, troppo spesso, un i primi giorni di relax rischiano di essere rovinati da disturbi fastidiosi.
    È per questo che una cosa che non può mai mancare in viaggio sono i medicinali, e quelli da ricordarsi sempre sono quelli per la pancia. Anche il viaggiatore più esperto può soffrire del cambio di abitudini, ... (Continua)

    08/05/2013 Il prodotto ostacola l'arrivo delle sostanze psicoattive nel cervello

    Un vaccino per sconfiggere la dipendenza da eroina
    Per liberarsi dalla dipendenza da eroina potrebbe essere d'aiuto una sorta di vaccino allo studio di un gruppo di ricercatori dell'Istituto Scripps, in California. Il prodotto sarebbe in grado di impedire alle sostanze psicoattive contenute nella droga di raggiungere il cervello attraverso il flusso sanguigno.
    Il coordinatore dello studio George Koob spiega: “ratti affetti da dipendenza riprendono compulsivamente a utilizzare la droga se ne hanno la possibilità, ma il nostro vaccino blocca ... (Continua)

    10/05/2013 Sintomi depressivi e stress fra i possibili rischi

    Multitasking fonte di ansia
    Siete iper-tecnologici e abituati a interagire con più strumenti alla volta? Multitasking è la vostra parola d'ordine, ma attenti perché potrebbero esserci dei rischi per la salute. Uno studio della Michigan State University condotto dallo psicologo Mark Becker, ha segnalato la possibilità che emergano vari disturbi quali ansia, stress e depressione.
    La ricerca, pubblicata su Cyberpsychology, sottolinea la costante crescita del fenomeno del multitasking, grazie o a causa soprattutto ... (Continua)

    16/05/2013 L'effetto antinfiammatorio del farmaco riduce i sintomi

    Un'aspirina per la depressione
    L'aspirina davvero non smette di sorprendere per la varietà delle sue possibili applicazioni. Uno studio dell'Università di Melbourne ha infatti accertato la capacità del farmaco di ridurre i sintomi legati ai più comuni disturbi mentali, ad esempio la depressione.
    Come altri antinfiammatori quali celecoxib o infliximab, anche l'aspirina riesce ad alleviare i sintomi depressivi o quelli tipici del disturbo bipolare o della schizofrenia grazie alla sua influenza positiva sui processi ... (Continua)

    22/05/2013 Alterate due porzioni di Dna nelle donne che sviluppano la patologia

    Nei geni l'insidia della depressione post partum
    C’è una ragione di ordine genetico che spiega l’insorgenza della depressione post partum. A dirlo è una ricerca della Johns Hopkins University School of Medicine di Baltimora pubblicata sulla rivista Molecular Psychiatry.
    I ricercatori americani hanno scovato delle alterazioni a carico di due porzioni di Dna fondamentali per il circuito regolatore dell’umore. Le alterazioni contraddistinguono l’ipotalamo delle donne che svilupperanno il disturbo e sono riscontrabili attraverso un semplice ... (Continua)

    27/05/2013 Come prevenirla e curarla, 50% di responsabilità tra i sessi
    L’infertilità maschile
    Si definisce infertilità la mancanza di concepimento dopo 12 mesi di rapporti liberi non protetti. E’ fondamentale che la frequenza dei rapporti sia adeguata, e cioè di almeno due volte a settimana.

    In passato si riteneva che la mancanza di concepimento dipendesse soprattutto dalla donna. Gli studi condotti negli ultimi anni hanno invece dimostrato che almeno nel 50% dei casi è l’uomo ad avere una ridotta capacità riproduttiva. Ne è una testimonianza l’incremento esponenziale ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale