• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 211 a 220 DI 250

    07/09/2012 11:26:04 Studio rivela l'esistenza di una spia genetica finora sconosciuta
    Scoperto nuovo fattore di rischio genetico per l'ictus
    Un team di ricerca australiano ha individuato un nuovo fattore di rischio genetico per l'ictus cerebrale ischemico, che rappresenta un quarto del numero totale di ictus. La scoperta, pubblicata su Nature Genetics, potrebbe contribuire a ridurre sensibilmente i casi di infarto cerebrale connessi a stenosi e occlusione dei grossi vasi.
    La ricerca è giunta alla scoperta di una spia genetica sul cromosoma 6 che finora era rimasta ignota. Allo studio ha contribuito fra gli altri anche un team ... (Continua)
    18/09/2012 16:27:18 Inibire la proteina MBL aiuta a superare la crisi
    Una proteina riduce i danni da ictus
    Attraverso l'inibizione di una proteina del sangue chiamata Mannose Binding Lectin (MBL) è possibile ridurre in maniera significativa i danni cerebrali associati all'ictus. A rivelarlo è uno studio pubblicato sulla rivista Circulation da un team coordinato dalla dott.ssa Maria Grazia De Simoni, Responsabile del Laboratorio infiammazione e malattie del sistema nervoso dell'Istituto Mario Negri di Milano.
    "Si possono identificare due aspetti importanti nel nostro studio – dichiara la dott.ssa ... (Continua)
    21/09/2012 I flavonoidi del cacao migliorano la circolazione influendo sulla pressione

    Il cioccolato amaro abbassa la pressione
    Alcuni cibi si mostrano in grado di agire come una sorta di farmaco nel nostro organismo, avendo peraltro il vantaggio di mostrarsi più desiderabili e con meno effetti collaterali. A sottolineare questo aspetto è la SINut, ovvero la Società Italiana di Nutraceutica, che si è riunita a congresso a Milano.
    Cesare Sirtori, preside della Facoltà di Farmacia di Milano e presidente della SINut, spiega: “da anni è noto che la popolazione Kuna, al largo della costa di Panama, consuma grandi quantità ... (Continua)

    25/09/2012 11:44:04 Ricerca italiana sulle staminali neurali
    Le cellule staminali neurali, i guardiani del cervello
    Scoperto il ruolo delle cellule staminali del cervello. È il frutto dello studio di un’équipe di ricercatori dell’IRCCS San Raffaele coordinati da Gianvito Martino, in collaborazione con i ricercatori dell’Università di Roma Tor Vergata, guidati da Diego Centonze e con quelli dell’Università di Teramo, guidati da Mauro Maccarone. Il lavoro è stato pubblicato online su Brain.
    Le cellule staminali del cervello adulto rappresentano lo strumento principale per la manutenzione dell’efficienza del ... (Continua)
    01/10/2012 Il disturbo può essere corretto con un semplice intervento
    Strabismo, si può intervenire anche da adulti
    Non è affatto vero che lo strabismo vada per forza di cose corretto in età infantile. Una ricerca del Loyola University Medical Center firmata da James McDonnell intende sfatare il luogo comune che vuole gli adulti strabici ormai impossibilitati a ricorrere alla chirurgia.
    In alcuni casi, peraltro, lo strabismo non è una condizione congenita, ma è indotto da una patologia primaria come l'ictus, una lesione cerebrale o un tumore. Lo scienziato americano dichiara di avere eseguito molti ... (Continua)
    11/10/2012 Il licopene svolge una potente azione antiossidante

    I pomodori allontanano l'ictus
    È il licopene la sostanza che nobilita il pomodoro, facendolo diventare quasi un'arma anti-ictus. Tutti i prodotti a base di pomodoro, quindi anche il ketchup ad esempio, beneficiano della presenza di questo potente antiossidante naturale, associato a una riduzione del rischio potenziale di ictus da un team di ricercatori finlandesi che ha pubblicato gli esiti di uno studio sulla rivista Neurology.
    I ricercatori dell'Università di Kuopio hanno coinvolto 1031 soggetti di età compresa fra i 46 ... (Continua)

    16/10/2012 11:15:26 Dagli Stati Uniti la nuova frontiera che unisce alimentazione e chirurgia

    Chirurgia estetica, arriva il test del Dna pre-ritocco
    Direttamente da Hollywood arriva in Italia il test del “DNA estetico” pre-ritocco, che ha già conquistato numerosi vip facendo le fortune, tra le altre, di Uma Thurman, Jessica Alba ed Eva Mendes.
    In abbinamento ai tradizionali interventi di chirurgia estetica come la liposuzione, l’addominoplastica o il lifting di braccia e cosce, il test del DNA consente di elaborare in laboratorio, a partire dalla “lettura” del codice genetico dell’individuo, un protocollo nutrizionale personalizzato ... (Continua)

    19/10/2012 09:51:00 Dati contrastanti dal Programma nazionale esiti
    Il rapporto Agenas sulla salute degli ospedali
    Sono dati molto variegati quelli provenienti dal rapporto fornito al Ministero della Salute dall'Agenas, l'Agenzia per i servizi sanitari regionali, sull'efficienza delle strutture ospedaliere italiane.
    Il Programma nazionale esiti si è basato sui dati relativi a prestazioni e ricoveri ospedalieri effettuati nel 2010. La premessa dell'agenzia è che i dati possono essere in alcuni casi influenzati negativamente dai comportamenti scorretti degli amministratori, che li alterano per ottenere ... (Continua)
    23/10/2012 15:24:07 Introdotta in diverse strutture la tangoterapia aiuta nei protocolli clinici

    Il tango come terapia
    Anche ballare può aiutare in caso di malattia. Il reparto di riabilitazione specialistica dell'Ospedale San Giuseppe di Milano ha scelto il tango per favorire il recupero da patologie anche gravi come il morbo di Parkinson, la sclerosi multipla, l'ictus e malattie croniche respiratorie.
    Il progetto del nosocomio milanese prevede due sessioni settimanali di 45 minuti ognuna dirette da Marilena Patuzzo, coordinatrice infermieristica della Riabilitazione specialistica neurologica e della ... (Continua)

    26/10/2012 Compresenza di Osas e forame ovale aumenta il pericolo
    L'ictus ha un nuovo fattore di rischio
    Una ricerca condotta in collaborazione fra 13 diverse Stroke Unit ha rivelato la presenza di un nuovo fattore di rischio per l'ictus. Lo studio, a cui ha partecipato anche l'Azienda ospedaliera Carlo Poma di Mantova, ha mostrato come la compresenza di apnee notturne e forame ovale costituisca una possibile causa di ictus.
    L'Osas – Sindrome delle apnee ostruttive nel sonno – colpisce circa il 4 per cento della popolazione di età media, mentre la sua incidenza si innalza molto nei soggetti con ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale