• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 51 a 60 DI 250

    09/11/2023 10:21:00 Aumento del rischio nei pazienti con nuova diagnosi

    Fibrillazione atriale e deterioramento cognitivo
    Uno studio pubblicato su JACC: Advances mostra un aumento di rischio di deterioramento cognitivo pari al 45% nei pazienti con nuova diagnosi di fibrillazione atriale.
    «Il nostro lavoro ha dimostrato questo aumento del rischio di deterioramento cognitivo lieve (MCI), e anche che i fattori di rischio cardiovascolare e la multi-comorbilità sembrano associarsi e peggiorare la situazione», spiega Rui Providencia dello University College di Londra, che ha guidato il gruppo di lavoro.
    I ... (Continua)

    02/11/2023 10:55:00 Opzione più efficace anche per gli over 75

    Infarto, angioplastica diffusa anche per gli anziani
    Il trattamento dell’infarto miocardico acuto non conosce differenze d’età. Effettuata per la prima volta 46 anni fa, l’angioplastica ha cambiato il decorso di quella che comunque ancora oggi rappresenta la prima causa di morte tra le malattie cardiovascolari.
    Nei pazienti più giovani che, se salvati, si candidano a una prospettiva di vita di lungo termine. Ma anche in quelli più anziani, a cui finora la comunità scientifica aveva dedicato meno attenzione.
    Il trattamento di tutte le ... (Continua)

    30/10/2023 11:20:00 La modulazione della flora batterica può avere efficacia terapeutica

    Se il microbiota diventa uno strumento terapeutico
    Nell’attuale momento storico stiamo assistendo al passaggio da studi puramente osservazionali sul microbiota a un nuovo approccio incentrato sull’analisi dei meccanismi d’azione della flora batterica e dei possibili effetti della sua modulazione sulla malattia. Pertanto, il microbiota e la sua capacità di influire sulla salute dell’organismo possono iniziare a essere inquadrati in una vera prospettiva terapeutica. È questa la ‘’rivoluzione’’ al centro del congresso “Microbiota Revolution 2023. ... (Continua)

    23/10/2023 09:43:29 Aumenta il rischio di aterosclerosi, infarto e ictus

    Il sale fa male anche se la pressione è bassa
    Avere una pressione nella norma non è un motivo valido per esagerare con il sale. A dirlo è un nuovo studio pubblicato su European Heart Journal Open da un team del Karolinska Institutet di Stoccolma.
    Il consumo di sale produce danni anche nelle persone con valori pressori definiti normali, inferiori cioè ai 120/80 mmHg. Lo studio ha valutato l’associazione fra consumo di sale e calcificazioni, stenosi o placche nelle arterie del cuore o del collo. Al maggior consumo di sale corrispondeva un ... (Continua)

    16/10/2023 10:51:00 Il consumo di alimenti trasformati aumenta il rischio della malattia

    Il cibo spazzatura causa depressione
    Consumare quantità esagerate di alimenti trasformati, il cosiddetto cibo spazzatura, può comportare l’aumento del rischio di depressione. A dirlo è una ricerca pubblicata su Jama da un team della Harvard Medical School e del Massachusetts General Hospital di Boston
    Lo studio ha preso in esame i dati del Nurses’ Health Study II per un campione di 31.712 donne fra 42 e 62 anni senza diagnosi iniziale di depressione. La loro dieta è stata valutata utilizzando questionari di frequenza alimentare ... (Continua)

    13/10/2023 10:01:16 Riduzione drastica del rischio di malattie cardiovascolari

    Fate le scale per vivere a lungo
    Sfuggire alla tentazione dell’ascensore e fare le scale ogni giorno assicura longevità. Lo dimostra l’esempio del medico giapponese Shigeaki Hinohara, morto a 105 anni e che fino agli ultimi giorni ha salito le scale dello studio in cui accoglieva i suoi pazienti.
    Stando ai dati, salire più di 5 rampe di scale al giorno è associato a una riduzione di oltre il 20% del rischio di malattie cardiovascolari aterosclerotiche. Inoltre, chi ha smesso di salire le scale regolarmente mostrava un ... (Continua)

    12/10/2023 14:34:11 Come sfuggire alle sostanze chimiche più pericolose

    5 consigli per tenersi alla larga dagli xenobiotici
    Le sostanze chimiche minacciano sempre di più la nostra salute. A confermarlo sono gli esperti della Società Italiana di Biochimica Clinica (Sibioc), che si sono riuniti all’Ospedale Maggiore della Carità di Novara per fare il punto della situazione: "Siamo sempre più esposti ad agenti esterni, come igienizzanti, profumi, detersivi, cosmetici, conservanti e additivi alimentari, ma, banalmente anche candele profumate, incensi, deodoranti. Sostanze chimiche, sconosciute al nostro organismo, che ... (Continua)

    03/10/2023 10:10:00 Fattore di rischio indipendente da altri

    La solitudine aumenta il rischio di Parkinson
    Essere soli aumenta il rischio di soffrire di Parkinson. Lo rivela uno studio pubblicato su Jama Neurology da un team del Florida State University College of Medicine di Tallahassee guidato da Antonio Terracciano.
    Secondo lo studio, la solitudine sarebbe un fattore di rischio indipendente da altri come la depressione o la predisposizione ereditaria alla malattia. In passato, la solitudine è stata associata anche ad altre malattie, fra cui l’Alzheimer.
    Gli scienziati hanno analizzato i ... (Continua)

    02/10/2023 09:37:21 I danni provocati possono essere contenuti

    La microstimolazione in caso di ictus
    Per contenere i danni prodotti da un ictus è possibile utilizzare la microstimolazione elettrica del nucleo dentato, piccola area del cervelletto deputata all’integrazione delle vie motorie.
    A segnalarlo è uno studio pubblicato su Nature Medicine da un team dell’Università di Cleveland diretto da Andre Machado.
    La Deep Brain Stimulation è una tecnica già in uso per la malattia di Parkinson, l’epilessia, la depressione e la cefalea a grappolo, tutte condizioni in cui è necessario ... (Continua)

    22/09/2023 10:20:00 Concentrare l’attività nel week end ha comunque effetti positivi

    Anche lo sport del fine settimana fa bene
    Se non riuscite a praticare un’attività sportiva durante la settimana per via dei numerosi impegni quotidiani, sappiate che potete dedicarvi allo sport anche nel fine settimana con risultati simili.
    È quanto dimostra uno studio pubblicato su Jama da un team del Massachusetts General Hospital di Boston coordinato da Shaan Khurshid, che spiega: «Le attuali linee guida raccomandano 150 minuti o più di attività fisica da moderata a vigorosa (MVPA) a settimana per ottenere un beneficio per la ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale