• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 71 a 80 DI 250

    05/12/2008 11:25:08 
    Con anastrozolo meno recidive di tumore al seno
    Gli 8 anni di follow up dello studio internazionale ATAC100 dimostrano che l’inibitore dell'aromatasi anastrozolo aumenta il tempo di sopravvivenza libera dal carcinoma della mammella.
    “Con oltre 4.000 nuovi casi all'anno, il 10% del totale dei casi registrati nella Penisola, il Lazio è al secondo posto tra le Regioni del Centro-Sud per incidenza dei tumori al seno” - afferma il Prof. Giuseppe Naso, professore associato di Oncologia dell’Università "La Sapienza" di Roma.
    Il carcinoma ... (Continua)
    11/12/2008 16:54:04 
    Studio Miracles su ipertensione e ictus
    L’ipertensione rappresenta il principale e più potente predittore di ictus, poiché è coinvolta nell'insorgenza di 12,7 milioni di episodi di malattia nel mondo (186.000 nuovi casi di ictus all’anno solo in Italia), pari a circa il 70% del totale. Anche l’emicrania, che colpisce il 12% della popolazione, rappresenta un fattore emergente di rischio di ictus confermato in numerosi studi.
    Proprio il rapporto tra emicrania e ipertensione arteriosa e l’associazione con il rischio ictus è stata ... (Continua)
    12/12/2008 14:07:07 

    Microvibrazioni migliorano il controllo muscolo-articolare
    Nuovi e incoraggianti risultati di una procedura chiamata “rMN” (Repeated Muscle Vibration), ottenuti in campo neurologico, ortopedico, nella stabilità delle persone anziane e nel recupero dalla fatica in soggetti sani sono pubblicati sul numero di dicembre del “Journal of Neurological Science”. Gli studi sono stati condotti da ricercatori dell’Istituto di Fisiologia Umana dell’ Università Cattolica di Roma, in collaborazione con Fondazione Santa Lucia e EBRI, Università di Perugia e Università ... (Continua)

    17/12/2008 10:46:48 

    Prodotto in Australia il vino anti-infarto
    Curarsi con un bel bicchiere di vino rosso è un modo molto piacevole di tutelare la propria salute. Da oggi potrebbe divenire realtà grazie a un vino particolare prodotto in Australia da Philip Norrie, medico e vignaiolo che ha i suoi vitigni nel New South Wales.
    A detta di Norrie il suo vino contiene fino a 100 volte più ossidanti rispetto al normale succo di Bacco e si rivela quindi un portentoso strumento per pulire le arterie dalle placche arteriosclerotiche semplicemente bevendo con ... (Continua)

    26/12/2008 10:15:51 

    Fitosteroli armi naturali contro il colesterolo
    Il colesterolo può essere combattuto con rimedi naturali: steroli vegetali (o fitosteroli), riso rosso fermentato, policosanoli e tè verde ‘insieme’ possono contribuire, inseriti in una dieta equilibrata, a ridurre i livelli di colesterolo, rappresentando una valida alternativa all’impiego delle statine. Da tempo si sa che queste sostanze sono in grado di abbassare il colesterolo, ma la novità sta nella loro associazione. Lo dimostra uno studio condotto da ricercatori del Consiglio Nazionale ... (Continua)

    27/12/2008 
    Scoperto il “sesto senso” dei ciechi
    Quello che si pensava essere soltanto una leggenda, materiale da romanzo o film, in realtà esiste davvero. Parliamo del cosiddetto “sesto senso”, inteso come la capacità di percepire nello spazio a noi circostante ciò che non si vede.
    Un gruppo di ricercatori olandesi e statunitensi ha svolto un'interessante ricerca scientifica, pubblicata sulla rivista “Current Biology”, in cui è emerso che T.N., un uomo cieco in seguito a un danno alla corteccia visuale in entrambi gli emisferi del ... (Continua)
    09/01/2009 13:56:37 
    Possibili danni agli occhi dalle statine anticolesterolo
    I più diffusi e più efficaci farmaci per combattere il colesterolo, le statine, potrebbero provocare dei danni agli occhi.
    Questo è quanto emerge da una ricerca scientifica pubblicata sulla rivista “Ophtalmology” e svolta dagli studiosi americani dell'Oregon Health & Science University.
    Gli effetti indesiderati che i medici hanno riscontrato nelle persone sottoposte ad osservazione sono stati alcuni rari problemi della vista, la caduta delle palpebre o ptosi, episodi di visione ... (Continua)
    19/01/2009 16:50:46 

    Test per curare l'ictus con le staminali fetali
    La decisione è destinata a sollevare un vespaio di polemiche in tutto il mondo, viste le implicazioni etiche che comporta. Stiamo parlando dell'autorizzazione data in Inghilterra dalla Medicines and Healthcare Products Regulatory Agency alla speriemntazione delle cellule staminali prelevate dai feti abortiti in pazienti colpiti da ictus per provare a rigenerare il tessuto neurale.
    La Reneuron, la ditta che aveva prelevato le cellule staminali dai feti morti, aveva già tentato inutilmente di ... (Continua)

    26/01/2009 10:35:50 
    Nuova angiografia con la RMN per prevenire l'ictus
    Presso la Neuroradiologia della Fondazione Istituto Neurologico Besta e dell’Ospedale Niguarda di Milano è arrivata dall’Università dell’Illinois di Chicago un’angiografia quantitativa di risonanza magnetica, la MRI-NOVA con cui si calcola la percentuale di rischio dei pazienti che, secondo le indagini convenzionali, potrebbero avere uno stroke.
    Individuate occlusioni stenotiche, ostruzioni o dilatazioni aneurismatiche e il conseguente danno sul tessuto cerebrale a valle rimasto “a secco” ... (Continua)
    06/02/2009 14:49:29 

    Speranze per l'infarto dalla variante di un gene
    Riuscire a sopravvivere a un infarto o a un ictus anche dopo molte ore dal suo verificarsi, in situazioni di scarso apporto d'ossigeno al cuore, al cervello e ai tessuti.
    Questa speranza viene dai risultati di uno studio della Washington University School of Medicine di Saint Louis (Usa), pubblicato sul famoso periodico “Science”.
    I ricercatori statunitensi hanno studiato alcuni vermi in laboratorio, scoprendo che quelli fra essi che presentavano la variante del gene RRT-1 erano capci di ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale