• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 81 a 90 DI 250

    19/06/2023 17:45:00 L’uso di accelerometri riduce le complicanze

    Dopo l’intervento meno complicanze mobilizzando il paziente
    L’idea di mobilizzare il paziente dopo un’operazione importante è valida. Lo dimostra uno studio pubblicato su Jama Surgery da un team della Cleveland Clinic che ha proposto l’uso di accelerometri indossabili per ridurre le complicanze post-operatorie e la durata della degenza ospedaliera.
    «La mobilizzazione dopo l'intervento chirurgico è una componente chiave dei percorsi ERAS (Enhanced Recovery After Surgery). Per approfondire l'argomento, abbiamo valutato, nei pazienti che hanno subito un ... (Continua)

    19/06/2023 14:22:06 Un esercizio troppo intenso può causare fibrillazione atriale

    Troppo sport fa male
    Fare troppo sport può esporre l’organismo a problemi di salute. Uno studio pubblicato su Clinical Journal of Sport Medicine ha esaminato la salute di quasi 1.000 fra corridori, ciclisti e triatleti, scoprendo che anni di allenamento intenso possono contribuire ad aumentare il rischio di fibrillazione atriale negli sportivi.
    La fibrillazione atriale è un’aritmia che causa un ritmo irregolare del cuore per via della perdita di efficienza contrattile degli atri.
    Gli studiosi hanno utilizzato ... (Continua)

    19/06/2023 12:00:00 Verso la comprensione di nuovi meccanismi alla base dell’ipertensione

    Il ruolo di una proteina nell’ipertensione
    Un nuovo meccanismo di regolazione della pressione arteriosa, scoperto su modelli animali, potrebbe aprire la strada a una più ampia comprensione delle cause dell’ipertensione. È una prospettiva nuova su un problema globale di salute, legato a patologie gravi come infarto, ictus e decadimento cognitivo.
    La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Circulation Research, è nata da uno stretto lavoro di squadra di diversi laboratori dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli (IS) in ... (Continua)

    14/06/2023 16:45:00 Per le donne anche un rischio maggiore di infarto

    Chi soffre di emicrania ha un maggior rischio di ictus
    Le donne e gli uomini che soffrono di emicrania corrono un rischio più alto di avere un ictus ischemico. Le donne, inoltre, hanno anche una maggiore probabilità di subire un ictus emorragico o un infarto miocardico.
    A segnalare queste correlazioni è uno studio dell’Università di Aarhus pubblicato su Plos Medicine. "L'ictus cerebrale è la prima causa di disabilità nell'adulto e la terza causa di morte - sottolinea Giovanni Esposito, direttore della Uoc di Cardiologia, dell'Azienda Ospedaliera ... (Continua)

    14/06/2023 14:32:08 Ma aumentano i marker di infiammazione e del rischio di cancro

    Un po’ di alcol fa bene al cuore
    Uno studio del Massachusetts General Hospital conferma uno dei tradizionali paradossi della ricerca medica, ovvero l’effetto positivo dell’alcol sul sistema cardiovascolare.
    Un leggero consumo di alcol, infatti, ha l’effetto di ridurre i rischi di eventi cardiaci importanti come ictus e infarti del 20% nella popolazione generale e del 40% fra le persone che soffrono di ansia.
    La ricerca guidata da Ahmed Tawakol svela che un consumo pari a non più di un bicchiere al giorno per le donne e ... (Continua)

    14/06/2023 10:00:00 Ogni anno 7 milioni di morti a causa delle polveri sottili

    Ridurre l’inquinamento per rimanere in salute
    «Ogni anno, nel mondo, muoiono 57 milioni di persone. Tra queste 7 milioni perdono la vita a causa dell’inquinamento. In Italia 60mila decessi su 650mila sono dovuti alla medesima causa». A lanciare l’allarme è il professore Pier Mannuccio Mannucci, emerito di Medicina Interna nell’Università degli Studi di Milano.
    «Le polveri sottili, in particolar modo quelle ultrasottili, non colpiscono solo il nostro apparato respiratorio, ma tutti gli organi del nostro corpo», aggiunge il professore ... (Continua)

    09/06/2023 16:10:00 Il dolore cronico causa variazioni nella sua attività

    Il dolore neuropatico influenza la corteccia orbito-frontale
    Uno studio dimostra per la prima volta che il dolore cronico di origine neuropatica causa variazioni nell’attività della corteccia orbito-frontale del cervello umano.
    «In passato grazie alla risonanza magnetica funzionale si era visto che la corteccia cingolata anteriore e le regioni della corteccia orbitofrontale vengono attivate durante gli esperimenti sul dolore acuto. Noi eravamo interessati a vedere se queste zone avessero un ruolo nel modo in cui il cervello elabora il dolore cronico», ... (Continua)

    07/06/2023 17:00:00 Maggior rischio di declino cognitivo a lungo termine

    Dopo un infarto a rischio anche il cervello
    Un infarto del miocardio non è associato a una riduzione della funzione cognitiva nell’immediato, ma i soggetti colpiti mostrano un maggior rischio di deficit cognitivo a lungo termine rispetto alla media.
    A dirlo è uno studio pubblicato su Jama Neurology da un team della Johns Hopkins University School of Medicine di Baltimora guidato da Michelle Johansen, che spiega: «L'entità del cambiamento cognitivo dopo l'infarto miocardico incidente non era chiara. Per questo abbiamo cercato di ... (Continua)

    31/05/2023 10:21:00 La lotta alle sigarette va mirata soprattutto ai giovanissimi

    Il fumo è un fattore di rischio internistico
    È tra i fattori di rischio modificabili, quello che più impatta sulla salute. Ma nonostante anni di campagne e di warning, i fedelissimi alle bionde in Italia superano ancora i 12 milioni (24,2% della popolazione), sono più uomini che donne, il 43% circa concentrati nella fascia d’età 25-44 anni e soprattutto con una insidiosa tendenza all’aumento dagli anni della pandemia. Triplicate in appena 3 anni anche le persone che fumano sigarette a tabacco riscaldato (3,3% nel 2022, contro l’1,11% del ... (Continua)

    29/05/2023 12:20:00 Sicura ed efficace nel controllare il rigurgito

    Nuova procedura per riparare le valvole mitrali
    La TEER – procedura mininvasiva transcatetere edge-to-edge per la riparazione delle valvole mitrali – si è mostrata sicura ed efficace in quasi il 90% dei pazienti, stando ai risultati di uno studio apparso su Jama.
    «Il trattamento ha avuto successo in quasi 9 pazienti su 10 in cui TEER è stato utilizzato per riparare la valvola mitrale, nonostante l'età avanzata e le significative comorbilità di questi pazienti», afferma Raj Makkar, del Cedars-Sinai Medical Centre di Los Angeles, autore ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale