• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 193

    Risultati da 191 a 193 DI 193

    08/10/2021 16:45:00 Insonnia come effetto collaterale della malattia della pelle

    La vitiligine toglie il sonno
    Chi ha la vitiligine, malattia della pelle che causa la comparsa di chiazze chiare in vari punti del corpo, mostra una probabilità più alta di soffrire anche di insonnia. Lo rivela uno studio del National Clinical Research Center for Skin and Immune Diseases di Pechino realizzato su 400 pazienti.
    L’analisi mostra che circa 1 paziente su 2 soffre di disturbi del sonno; nel 70% dei casi, la vitiligine viene giudicata responsabile della difficoltà ad addormentarsi. L’insonnia sembra più comune ... (Continua)

    17/11/2021 11:00:00 I cambiamenti della pressione atmosferica non sembrano nocivi

    Variazioni nei livelli di ossigeno migliorano lo stress
    Tutti hanno avuto, durante un normale volo di linea, la sensazione di avere le orecchie tappate dopo il decollo e prima dell’atterraggio. Sono normali variazioni della pressione atmosferica, dovute alle fasi di salita e discesa, alle quali corrispondono variazioni anche nei livelli di ossigeno che arrivano ai polmoni.
    A differenza dei comuni passeggeri, che volano di tanto in tanto, gli equipaggi possono essere sottoposti a queste variazioni più volte al giorno, cosa che potrebbe influenzare ... (Continua)

    24/11/2021 10:00:00 I sintomi sarebbero causati dai postumi dell’infiammazione sistemica

    Long Covid, nuovo studio esclude danni cerebrali
    Non danni al cervello, ma i postumi di una reazione autoimmune pesante e di un’infiammazione sistemica difficile da superare. Questa l’ipotesi di un gruppo di ricercatori dell’Università di Friburgo riguardo alla cosiddetta sindrome da Long Covid.
    I sintomi che una percentuale non indifferente di pazienti continuano a sperimentare dopo la guarigione – calo della concentrazione, disattenzione, problemi di memoria, stanchezza – non sarebbero quindi dovuti a danni cerebrali permanenti.
    Lo ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale