• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 196

    Risultati da 61 a 70 DI 196

    03/11/2015 12:35:00 Effetto più negativo del dormire poco

    Le interruzioni del sonno ci irritano
    Non è tanto la quantità di ore di sonno ad essere importante per il nostro umore, ma le eventuali interruzioni nel riposo. A dirlo è uno studio pubblicato su Sleep da un team della Johns Hopkins University.
    Gli scienziati americani hanno esaminato 62 soggetti sani di entrambi i sessi attraverso la polisonnografia, suddividendoli in tre gruppi. Nel primo, i volontari venivano sottoposti a frequenti interruzioni del sonno nel corso della notte. Ai soggetti del secondo gruppo veniva chiesto di ... (Continua)

    20/10/2015 15:22:00 La lista italiana e quella americana

    Le pratiche da evitare in medicina interna
    Anche in medicina interna ci sono pratiche molto comuni che sarebbe meglio evitare o il cui uso andrebbe comunque ridimensionato. La Fadoi (Federazione delle Associazioni dei Dirigenti Ospedalieri Internisti) ha aderito all'iniziativa “Fare di più non significa fare meglio” messa in campo da Slow Medicine.
    Gli esperti della Fadoi hanno deciso di stilare una lista di 10 punti sulle pratiche a rischio di inappropriatezza. Le scelte si basano sulla realtà clinico-sanitaria ... (Continua)

    16/10/2015 14:50:00 6 ore sono sufficienti proprio come per i nostri antenati

    Contrordine, dormite di meno!
    Se non riuscite a dormire 8 ore per notte non vi lamentate, il vostro organismo ha bisogno soltanto di 6 ore per rigenerarsi. Lo dice uno studio delle Università del New Mexico e della California a Los Angeles pubblicato su Current Biology.
    I ricercatori americani hanno esaminato le abitudini di tre gruppi di cacciatori-raccoglitori che vivono proprio come nelle società pre-moderne: una tribù Hazda della Tanzania, una San della Namibia e una Tsimane della Bolivia.
    La media delle ore di ... (Continua)

    15/09/2015 16:41:00 Ricerca scozzese svela le implicazioni dell'iperconnessione

    I ragazzi iperconnessi rischiano insonnia e depressione
    Sempre connessi con smartphone, tablet e computer vari, i ragazzi in particolare rischiano l'insonnia e di conseguenza depressione e ansia. A dirlo è uno studio dell'Università di Glasgow presentato nel corso di una conferenza che si è tenuta a Londra.
    Lo studio ha esaminato il comportamento di 467 ragazzi fra gli 11 e i 17 anni. La principale autrice dello studio, la dott.ssa Heather Cleland Woods, spiega: “chi effettua il login a notte fonda pare essere particolarmente interessato dal ... (Continua)

    11/09/2015 10:17:00 Le abitudini alimentari da mantenere anche dopo l'estate

    L'alimentazione giusta per le articolazioni
    Nel corso dell'estate spesso adottiamo uno stile di vita più salutare, anche grazie alla maggiore attività fisica e alla vita di mare che prevede il più delle volte un pranzo leggero.
    Ne parliamo con la dott.ssa Samantha Biale: “Le vacanze vi hanno rigenerati? E magari avete anche perso qualche chilo? Peccato che, secondo gli studi, questo stato di grazia non duri più di 15 giorni, giusto il tempo di ritornare nel pieno del tran tran quotidiano dove, allo stress lavorativo, si aggiungono gli ... (Continua)

    30/07/2015 09:58:00 C’è un nesso tra i due fenomeni

    Disturbi del sonno correlati all’autolesionismo
    Un legame stretto tra disturbi del sonno e autolesionismo in fase adolescenziale è stato evidenziato da una ricerca dell’Università di Bergen, in Norvegia. Lo studio, pubblicato sul British Journal of Psychiatry, è stato condotto da Mari Hysing e ha coinvolto oltre 10mila adolescenti di età compresa tra i 16 e i 19 anni.
    Il 7,2 per cento del campione ha evidenziato problemi di autolesionismo. Nella maggior parte dei casi – il 55 per cento – i ragazzi hanno segnalato due o più episodi di ... (Continua)

    27/07/2015 10:25:00 Funziona anche nei pazienti con problemi psichiatrici

    La terapia cognitivo-comportamentale in caso di insonnia
    La terapia cognitivo-comportamentale rappresenta un’alternativa ai farmaci in caso di insonnia. La sua validità si estende anche a quei pazienti che ai disturbi del sonno associano problemi di natura psichiatrica, secondo quanto afferma uno studio appena pubblicato su Jama Internal Medicine.
    I ricercatori del Rush University Medical Center di Chicago hanno realizzato una revisione sistematica della letteratura medica per esaminare l’efficacia della terapia cognitivo-comportamentale per ... (Continua)

    04/05/2015 16:07:00 Bere alimenta il fenomeno della termogenesi

    L'acqua aiuta a dimagrire
    Quando beviamo un bicchiere d'acqua diamo una sferzata al nostro metabolismo. Soltanto due bicchieri aumentano del 30 per cento il tasso metabolico, influenzando positivamente il livello di calorie che il nostro organismo brucia.
    L'effetto è dovuto alla termogenesi, ovvero la produzione di calore da parte dell'organismo. Il corpo infatti deve ricondurre l'acqua che beviamo alla temperatura di 37 gradi centigradi. Se ad esempio la temperatura dell'ambiente – e quindi dell'acqua – è di 22 ... (Continua)

    24/04/2015 12:33:45 Risultano efficaci in pazienti privi di alternative terapeutiche
    Harvoni e Sovaldi, due farmaci per l'epatite C avanzata
    Alcuni studi clinici rivelano l'efficacia dei fue farmaci Harvoni e Sovaldi per l'epatite C avanzata. I due medicinali prodotti da Gilead sono indicati per quei pazienti con malattia epatica in fase avanzata, ivi inclusi i pazienti con cirrosi scompensata, quelli con epatite C colestatica fibrosante (una rara e grave forma della malattia, che insorge dopo un trapianto di fegato) e quelli con ipertensione portale.
    I dati saranno presentati al 50° Congresso annuale della European Association ... (Continua)
    20/04/2015 12:26:00 Stress, ipertensione, insonnia e depressione

    I danni alla salute causati dal divorzio
    Divorziare non conviene alla salute. Lo dicono ormai diversi studi, l'ultimo dei quali segnala il rischio di infarto per chi si cimenta nella separazione legale dal proprio partner. Lo studio, effettuato dalla Duke University e pubblicato su Circulation, è stato realizzato su oltre 15.800 persone di entrambi i sessi.
    I dati indicano che a seguito del divorzio aumentano le probabilità di un attacco cardiaco, in particolare fra quei soggetti che hanno alle spalle più separazioni. Le donne sono ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale