• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 213

    Risultati da 161 a 170 DI 213

    07/09/2017 11:00:00 Possibile da uno dei genitori grazie a nuova tecnica di manipolazione

    Leucemia, trapianto di midollo anche non compatibile
    La leucemia infantile potrà essere trattata anche attraverso un trapianto da donatore non compatibile. È il risultato descritto sulle pagine di Blood da un team dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma guidato da Franco Locatelli.
    Grazie a una speciale tecnica di manipolazione delle cellule staminali, i medici potranno servirsi del midollo di uno dei genitori non compatibili di bambini affetti da leucemia e altri tumori del sangue. Le percentuali di guarigione sono del tutto ... (Continua)

    13/10/2017 15:10:00 A un passo dalla sperimentazione con le staminali del sangue

    Editing del genoma cura rara malattia genetica
    Un gruppo di ricercatori dell’Istituto San Raffaele Telethon per la Terapia Genica (SR-Tiget) di Milano ha messo a punto la road map per sperimentare l’editing del genoma per il trattamento di una grave malattia ereditaria, l’immunodeficienza severa combinata trasmissibile tramite cromosoma X (SCID-X1).
    L’editing del genoma consente di correggere le mutazioni direttamente sul gene malato, riscrivendone la sequenza tramite dei “bisturi molecolari”, ma non è stato ancora applicato ... (Continua)

    19/10/2017 Svolta nelle terapie grazie a Yescarta
    Nuova terapia genica per il linfoma
    Yescarta è il nome prescelto dall’azienda Kite Pharma per commercializzare una nuova terapia genica in grado di trasformare le cellule del sistema immunitario in killer del cancro.
    Nello specifico, il trattamento autorizzato dalla Food and Drug Administration negli Stati Uniti è indicato per i pazienti affetti da linfoma non-Hodgkin che hanno già affrontato due cicli di chemioterapia senza successo.
    Il trattamento non è in sé curativo, ma ha lo scopo di trasformare i linfociti in un ... (Continua)
    21/11/2017 15:40:00 Conferme arrivano da una nuova ricerca americana

    I polifenoli riducono il rischio di cancro
    Un nuovo studio sembra confermare l’ipotesi che i polifenoli svolgano un ruolo protettivo nei confronti dei tumori. La ricerca è stata realizzata dai professori Robert Thomas, Dorothy Yang e Madeleine Williams, oncologi presso il Bedford Hospital di Cambridge, e Catherine Zollman, direttrice medica del dipartimento di oncologia della clinica Penny Brohn di Bristol.
    L’analisi conferma e rafforza la rivoluzionaria scoperta del nesso tra l’assunzione di alimenti ricchi di composti fitochemicali ... (Continua)

    22/11/2017 14:34:27 Con il nuovo anno un nuovo farmaco per la cura della malattia

    Leucemia linfoblastica acuta, disponibile Pegaspargasi
    Una nuova possibilità terapeutica per la cura della leucemia linfoblastica acuta (ALL). Si tratta del farmaco Pegaspargasi, prodotto da Shire e disponibile dal prossimo gennaio in Italia.
    Pegaspargasi fu approvato in primo luogo dalla FDA Americana nel 1994 per il trattamento dei pazienti con ALL che avevano un’ipersensibilità alle forme native di L-asparaginasi, e nel 2006 è stato poi approvato per il trattamento di prima linea dei pazienti con ALL come un componente di un regime ... (Continua)

    01/02/2018 11:40:00 Variante italiana di un approccio sperimentato negli Stati Uniti

    Leucemia in remissione grazie a nuova tecnica
    Una nuova tecnica adottata dagli scienziati del Bambino Gesù di Roma consente a un bambino di 4 anni affetto da leucemia linfoblastica acuta e ai suoi cari di continuare a sperare nella guarigione.
    Manipolare geneticamente le cellule del sistema immunitario per renderle capaci di riconoscere e attaccare il tumore. È quello che hanno fatto i medici e i ricercatori dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma con un bambino refrattario alle terapie convenzionali. Si tratta del primo paziente ... (Continua)

    02/02/2018 L’inibizione di Che-1 blocca la crescita delle cellule B
    Nuovi marcatori utili per la cura della leucemia
    La proteina Che-1 torna a far parlare di sé e del suo ruolo, sempre più ampio, nelle malattie tumorali. I ricercatori dell’Istituto Regina Elena e dell’Ospedale Bambino Gesù hanno dimostrato che nei bambini con leucemia linfoblastica acuta la proteina è sovraespressa, cioè è presente in quantità più elevate della norma. Dal lavoro emerge anche che Che-1 è regolato dalla nota proteina Myc, uno degli attori principali della trasformazione tumorale.
    Le leucemie rappresentano circa il 35% dei ... (Continua)
    05/03/2018 17:15:00 Scoperte nuove caratteristiche delle cellule tumorali
    Leucemia, alcune cellule predicono le recidive
    Un gruppo di ricercatori del Centro di Ricerca Matilde Tettamanti e dell’Università di Stanford ha scoperto che è possibile prevedere fin dalla diagnosi se pazienti colpiti da leucemia linfoblastica acuta di tipo B (B-LLA) avranno maggiori probabilità di ricaduta dopo i trattamenti.
    I ricercatori hanno osservato che alcune particolari caratteristiche funzionali della cellula tumorale, associate alla ricaduta di questa malattia, sono già presenti al momento della diagnosi. Finora occorreva ... (Continua)
    24/04/2018 15:34:00 Studio individua nel Dna spazzatura le responsabilità del fallimento

    Cancro, quando la chemio non funziona
    Il fallimento terapeutico della chemioterapia che si verifica in un certo numero di casi di cancro potrebbe essere spiegato con il Dna spazzatura.
    A dimostrarlo è uno studio pubblicato su Cell da un team della Harvard Medical School of Boston coordinato dal ricercatore italiano Pier Paolo Pandolfi.
    Era opinione comune fino a poco tempo fa che la parte di Dna non coinvolta nella produzione di proteine non servisse a niente. Di fatto, questa parte di Dna veniva definita “junk”, cioè ... (Continua)

    23/05/2018 Sorprendente ipotesi di un gruppo di ricerca inglese
    Leucemia infantile causata da igiene eccessiva?
    Troppa igiene fa male. Spesso il concetto è stato portato avanti da ricercatori alle prese soprattutto con malattie autoimmuni, ovvero quelle caratterizzate da un malfunzionamento del sistema immunitario, che comincia ad aggredire gli organi e i tessuti che dovrebbe difendere.
    Un team dell’Institute of Cancer Research di Londra diretto da Mel Greaves ipotizza invece addirittura la possibile insorgenza di leucemia infantile a causa di un’attenzione esagerata nei confronti dell’igiene: "La ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale