• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 213

    Risultati da 171 a 180 DI 213

    12/06/2018 09:45:00 Le nuove scoperte su p53
    Un gene può fermare il cancro
    Del gene p53 genetisti e oncologi si occupano da tempo per via del suo coinvolgimento nei meccanismi di insorgenza del cancro. Ora una nuova ricerca, pubblicata su Nature Medicine da parte dei ricercatori dell'Istituto Walter ed Eliza Hall e dell'Università di Melbourne, svela nuovi dettagli sull’azione del gene.
    Gli scienziati australiani hanno scoperto che p53 si avvale dell’opera di alcuni alleati nel suo lavoro di riparazione del Dna danneggiato. Uno di questi è MLH1, gene che ha ... (Continua)
    02/07/2018 Parere positivo per la commercializzazione di Kymriah

    La terapia CAR-T per due tumori del sangue
    Sta per essere approvato il farmaco Kymriah (tisagenlecleucel, CTL019) per il trattamento di due tumori del sangue.
    Ad annunciarlo è la casa produttrice Novartis, che segnala il parere positivo del CHMP (Committee for Medicinal Products for Human Use) dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA).
    L’opinione positiva include due neoplasie a cellule B: la leucemia linfoblastica acuta (LLA) refrattaria e recidivante post trapianto o in seconda o successiva recidiva, nei pazienti fino ai 25 ... (Continua)

    02/07/2018 14:56:49 Studio italiano fa luce su un complesso sistema cellulare

    Dallo spliceosoma a nuovi farmaci
    Una raffinata simulazione al computer ha permesso ai ricercatori della Sissa e dell’Istituto officina dei materiali del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Iom) di far luce, per la prima volta al mondo a livello atomico, sul funzionamento di un sistema biologico importantissimo, il cui nome è spliceosoma, che lavora come il più abile maestro di atelier.
    Lo spliceosoma è composto da 5 filamenti di RNA e centinaia di proteine. I ricercatori hanno scoperto che tra questi elementi la ... (Continua)

    10/07/2018 Individua la malattia anni prima della sua comparsa

    Nuovo test del sangue per la leucemia
    Anni di vantaggio sulla leucemia mieloide acuta. È ciò a cui puntano i ricercatori con un nuovo test del sangue, apparentemente in grado di predire l’insorgenza della malattia con anni di anticipo.
    A raggiungere il risultato è stato un gruppo di scienziati del Wellcome Sanger Institute e dello European Bioinformatics Institute, che hanno pubblicato i dettagli sulla rivista Nature.
    I medici americani hanno confrontato i campioni ematici di 124 soggetti che nel tempo si sono ammalati di ... (Continua)

    12/09/2018 17:00:00 Benefici evidenti in termini di sopravvivenza

    Leucemia mieloide acuta, midostaurina disponibile
    I pazienti affetti da Leucemia Mieloide Acuta (LMA) hanno da oggi un’arma in più per combattere la malattia. È stato infatti approvato anche in Italia il nuovo farmaco Rydapt (midostaurina) in regime di rimborsabilità.
    Approssimativamente 350.000 persone nel mondo sono affette da leucemie, di queste il 25% hanno la LMA. La LMA è considerata un tumore relativamente raro. In Italia si possono stimare circa 3.200 nuovi casi ogni anno. Ha anche il tasso di sopravvivenza più basso di tutte le ... (Continua)

    10/10/2018 Conseguenza inattesa di un trattamento antileucemico

    Ragazzo muore dopo la terapia CAR-T
    Un giovane americano di 20 anni affetto da leucemia linfoblastica acuta è morto in seguito a un trattamento basato sulla CAR-T therapy.
    Il caso è apparso su Nature Medicine e ha destato scalpore perché nei mesi scorsi si erano decantate le lodi della nuova terapia genica.
    «Trattandosi di una cura molto “potente” e aggressiva, sappiamo che può avere complicanze anche molto gravi - spiega Paolo Corradini, presidente della Società ... (Continua)

    19/10/2018 Il farmaco mostra risultati migliori rispetto alla chemioterapia

    Leucemia, inotuzumab la cura
    Nuova opzione terapeutica per i pazienti affetti da leucemia linfoblastica acuta. Si tratta di inotuzumab ozogamicin, approvato dalla Commissione Europea sulla base dei risultati dello studio di fase III INO-VATE ALL.
    Allo studio hanno preso parte 326 pazienti con leucemia linfoblastica acuta da precursori delle cellule B, refrattaria o recidivante. Gli scienziati hanno confrontato l’efficacia del farmaco - denominato commercialmente Besponsa - con quella della chemioterapia standard.
    Lo ... (Continua)

    06/11/2018 16:40:00 Valutazione accelerata per il farmaco antileucemico

    Leucemia mieloide acuta, quizartinib efficace
    L’Agenzia europea dei medicinali (EMA) ha validato la domanda di autorizzazione all’immissione in commercio del quizartinib.
    Il nuovo agente è indicato in monoterapia per il trattamento degli adulti con leucemia mieloide acuta (LMA) FLT3-ITD positiva, una forma estremamente aggressiva di LMA che si associa ad una prognosi sfavorevole e per cui attualmente non esistono terapie specifiche. Ad annunciare l’autorizzazione con valutazione accelerata è l’azienda farmaceutica Daiichi Sankyo, che ha ... (Continua)

    11/12/2018 Studio internazionale dimostra l’efficacia di imatinib

    Leucemia Linfoblastica Acuta Philadelphia positiva, la cura
    Una particolare forma di leucemia può essere curata efficacemente con imatinib. Lo dimostra uno studio clinico internazionale coordinato dal Centro di emato-oncologia pediatrica della Fondazione Monza e Brianza per il Bambino e la sua Mamma (MBBM) che ha coinvolto 78 centri
    La ricerca ha dimostrato che la somministrazione dell’inibitore di crescita tumorale imatinib sin dalle prime fasi di trattamento con chemioterapia permette la remissione della malattia nella totalità dei pazienti affetti ... (Continua)

    30/01/2019 Opzione terapeutica senza chemio per i malati

    Venetoclax, nuovo farmaco contro la leucemia
    La leucemia linfatica cronica potrebbe avere presto una nuova terapia. L’azienda farmaceutica AbbVie ha infatti annunciato che l’Istituto Nazionale per la Salute e l'Eccellenza Clinica del Regno Unito (NICE) ha rilasciato una valutazione finale positiva (Final Appraisal Determination-FAD) sulla combinazione venetoclax/rituximab.
    “La decisione dell’agenzia NICE è molto positiva per i pazienti inglesi e ci auguriamo che anche l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) concluda rapidamente il ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale