• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 213

    Risultati da 21 a 30 DI 213

    17/10/2007 
    Nuovo farmaco per vincere la leucemia mieloide cronica
    Contro la leucemia mieloide cronica (LMC), l’obiettivo di una vittoria completa non è più un miraggio. Dopo l’avvento di imatinib (Glivec), la terapia mirata in grado di assicurare percentuali di sopravvivenza di circa il 90 per cento, il Comitato scientifico dell’EMEA (CHMP) ha raccomandato nei giorni scorsi l’approvazione di Tasigna (nilotinib), nuovo farmaco Novartis destinato a trattare il piccolo numero di pazienti che manifestano resistenza o intolleranza al Glivec.
    Il via libera ... (Continua)
    29/10/2007 
    Nuova classe di inibitori contro i tumori
    Una nuova classe di inibitori tienopirimidinici della Src (famiglia di enzimi tirosin chinasici proto-oncogenici) dimostra una potente soppressione della crescita delle cellule Ba/F3 resistenti ad imatinib, comprendenti un’ampia gamma di mutazioni BCR-ABL, inclusa la T315I relativa alla leucemia mielogenica cronica.
    Spyro Mousses, Ph.D., Senior Investigator and Director del Cancer Drug Development Laboratory presso il Translational Genomics Research Institute, ha presentato dati ... (Continua)
    30/04/2008 
    Bambini all'asilo rischiano meno la leucemia
    E' vero che i bambini che frequentano l'asilo si ammalano di frequente, sicuramente molto più spesso di quelli che vengono affidati alla cura di nonni o tate, ma sembra che allo stesso tempo, paradossalmente, questi piccoli corrano meno rischi di contrarre la leucemia infantile.
    L'insolita notizia arriva da uno studio condotto dai ricercatori dell'università della California a Berkeley (Usa). Gli scienziati hanno esaminato 14 ricerche eseguite su 20mila bambini, di cui 6mila erano affetti ... (Continua)
    19/05/2008 
    Cellule del cordone ombelicale vincono la leucemia
    Un nuovo studio americano identifica nelle cellule immunitarie fatte crescere dal sangue del cordone ombelicale con la nuova speranza per la cura della leucemia.
    Le cellule immunitarie NK (natural killer) sono state prelevate dal sangue del cordone ombelicale da un team della University of Texas , diretto dal Dr Patrick Zweidler-McKay, e sono state fatte moltiplicare in laboratorio. Poi queste cellule sono state iniettate in topi malati di leucemia umana aggressiva. Dopo il trattamento le ... (Continua)
    07/10/2008 11:23:15 

    Interferone-alpha e tumori: nuove cure
    Funziona come il famoso “cavallo di Troia” la nuova terapia anti-cancro studiata dai ricercatori dell'Ospedale San Raffaele di Milano. Pur se finora si è sperimentata l'ipotesi clinica solo sulle cavie, si aprono tuttavia significative speranze di cura per i malati di tumore.
    La ricerca scientifica, coordinata da Luigi Naldini del San Raffaele e resa possibile grazie ai finanziamenti dell'Associazione italiana ricerca sul cancro (Airc) e dell'Unione Europea, è stata pubblicata sulla versione ... (Continua)

    16/12/2008 10:31:02 

    Dove si può crioconservare le staminali del neonato
    I pediatri sono in prima linea per sostenere la crioconservazione delle cellule staminali del cordone ombelicale. Una scelta che viene proposta ai futuri genitori con «scientifico ottimismo» per «aggiungere serenità e benessere al futuro dei bambini». Prima a prendere posizione su questa delicata questione, è la sezione provinciale del Verbano Cusio Ossola, della Fimp (Federazione Italiana medici Pediatri) che con una lettera aperta indirizzata ai genitori in attesa di un figlio indica le ... (Continua)

    05/01/2009 11:35:28 
    Estratto dei semi d'uva combatte la leucemia
    La scoperta è di quelle sensazionali, che potrebbero aprire la strada a nuovi protocolli di cura nella terapia dei tumori e delle leucemie. L'estratto dei semi dell'uva contiene molecole in grado di combattere efficacemente le cellule neoplastiche maligne. Pur se la prudenza è d'obbligo, vista la delicatezza degli argomenti trattati e lo stadio iniziale della ricerca scientifica in questo campo, i primi esperimenti condotti dal team del prof. Xianglin Shi dell'Università del Kentucky (USA) ... (Continua)
    05/01/2009 16:30:29 
    Come colpire le cellule staminali leucemiche
    Svelata dagli scienziati del Campus IFOM-IEO di Milano la strada per eliminare le cellule staminali del cancro, le vere responsabili dell’inguaribilità della malattia. I risultati della ricerca, tutta italiana, appaiono sulla rivista “Nature”. I ricercatori, guidati da Pier Giuseppe Pelicci, hanno scoperto come le cellule staminali del cancro diventano immortali: sono gli stessi oncogèni (i geni che innescano il processo tumorale) che impediscono alle staminali di invecchiare, mantenendo ... (Continua)
    19/01/2009 14:30:33 

    Trapianto staminali midollari dal Giappone a bimbo leucemico
    Un bambino toscano di 5 anni, affetto da leucemia linfoblastica acuta, è stato sottoposto la scorsa notte a trapianto di midollo osseo con cellule staminali espiantate in Giappone, dall’unico donatore compatibile sia virologicamente che istologicamente, individuato dopo 6-7 mesi di ricerche in tutto il mondo. L’infusione di cellule staminali è stata effettuata all’interno dell’Unità operativa di Oncoematologia pediatrica dell’Aoup-Azienda ospedaliero universitaria pisana, diretta dal dottor ... (Continua)

    12/02/2009 

    Con trapianto di midollo cura Aids e leucemia
    Poter guarire da Aids e leucemia con un unica cura. Un risultato incredibile e insospettato, sul quale la ricerca medica si interroga. Un uomo americano 42enne, affetto da Aids e leucemia, si è sottoposto a un trapianto di midollo osseo nell'ospedale di Berlino per curare la leucemia, essendo anche affetto dal virus dell'Hiv. Dopo 600 giorni dall'intervento, il paziente non mostra più né i segni né i sintomi di entrambe le gravi patologie e non ha dovuto ricominciare le terapie antiretrovirali ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale