• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 213

    Risultati da 41 a 50 DI 213

    20/10/2009 17:14:42 Ricercatori americani testano l'efficacia dello "Stem Ex"

    In sperimentazione un nuovo farmaco per i tumori del sangue
    È in sperimentazione un nuovo farmaco per la terapia dei tumori del sangue, quali la leucemia e il linfoma. Si tratta di carlecortemcel-l, la denominazione generica del prodotto "StemEx". Lo annuncia un articolo a firma del dott. Chan, che lavora presso il Methodist Children's Hospital di San Antonio, in Texas, e del dott. Petropoulos, ematologo/oncologo presso l'Anderson Cancer Center dell'Università del Texas di Houston.
    Nell'articolo, il dott. Chan e il dott. Petropoulos affermano: “I ... (Continua)

    12/11/2009 Sahm1 è la nuova molecola creata in laboratorio per sconfiggere i tumori

    Una “microelica” per fermare il cancro
    Una molecola a forma di elica potrebbe sconfiggere il cancro. La Sahm1 è stata creata in laboratorio e ha dato ottimi risultati nei test condotti sui topi. La “microelica” si è rivelata in grado di fermare una proteina del cancro che finora aveva dimostrato grande resistenza ad ogni trattamento, la Notch1.
    La ricerca è a firma di Gregory Verdine della Harvard University di Boston coadiuvato dalla sua equipe e di James Bradner, biochimico e oncologo del Dana-Faber Cancer Institute di ... (Continua)

    11/12/2009 Scoperta italiana traccia la via per nuovi approcci alla malattia
    Un nuovo gene per capire la Neutropenia
    Uno studio condotto alle dott.sse Ludovica Volpi e Gaia Roversi e coordinata dalla prof.ssa Lidia Larizza dell’Università di Milano in collaborazione con il Nijmegen Medical Center in Olanda, ha permesso l’identificazione di un nuovo gene, il C16orf57, la cui mutazione è all’origine della Sindrome “Poichiloderma con Neutropenia”.
    Benché questa malattia genetica sia molto rara, la scoperta, pubblicata sulla prestigiosa rivista “American Journal of Human Genetics”, apre la via allo studio ... (Continua)
    05/02/2010 In sperimentazione nuovo farmaco ricavato dalla molecola PBox-15

    Contro la leucemia una nuova speranza
    Dall'Irlanda arriva una nuova speranza per i pazienti affetti da leucemia. Un'equipe medica guidata dal professor Mark Lawler del Trinity College ha annunciato la scoperta di una molecola che potrebbe rivoluzionare a medio termine le terapie tradizionali.
    La sostanza è stata ribattezzata PBox-15 e pare in grado di eliminare le cellule cancerose anche nei pazienti il cui organismo ha evidenziato resistenza ad altri trattamenti. La molecola è stata ricavata da un gruppo di 75 sostanze che ... (Continua)

    18/02/2010 
    Dove ci si cura con le staminali in Italia
    Le cellule staminali embrionali sono oggetto di un acceso dibattito etico e ad esse molti affidano le speranze di nuove cure per malattie molto gravi, come Parkinson, Alzheimer e sclerosi multipla.
    Tuttavia esistono altre staminali, dette somatiche o adulte, che sono prelevate dal corpo stesso del malato o da un donatore compatibile (quasi sempre un familiare stretto) e che sono già utilizzate in Italia per la terapia di diverse patologie.
    La tecnica di prelievo delle staminali adulte ... (Continua)
    11/03/2010 Studio italiano scopre nella proteina CD99 il punto debole del sarcoma di Ewing
    Tumore osseo, una proteina potrebbe essere la chiave
    Una proteina in meno e il sarcoma di Ewing non sviluppa più masse tumorali. È il risultato di una ricerca italiana portata avanti in collaborazione fra Istituto Ortopedico Rizzoli, Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e Istituto Superiore della Sanità. Lo studio, diretto dalla dott.ssa Katia Scotlandi e pubblicato sul Journal of Clinical Investigation, si è concentrato appunto sul sarcoma di Ewing, un tumore osseo molto aggressivo e difficile da curare.
    Se la diagnosi individua il ... (Continua)
    11/06/2010 Il gene PTPN2, se assente o danneggiato, facilita la proliferazione tumorale
    Leucemia, un gene mancante la favorisce
    Un team di scienziati europei ha scoperto nel gene PTPN2 un possibile fattore di sviluppo per la leucemia linfoblastica acuta (LLA). Quando PTPN2 (proteina tirosina fosfatase non-ricettore tipo 2), che mostra un effetto repressivo sul cancro, ha un malfunzionamento o si perde del tutto le cellule tumorali hanno la possibilità di crescere più velocemente.
    I risultati dello studio che fa parte del progetto di ricerca Moltall (Molecularly targeted therapy for T cell acute lymphoblastic ... (Continua)
    01/07/2010 Scoperta la ragione del particolare indice di mortalità del melanoma

    Melanoma, l'aggressività delle “cellule zero”
    Fra quelli della pelle è senz'altro il più pericoloso e letale, ma lo è anche in assoluto, insieme alle forme più gravi di leucemia. Si tratta del melanoma, il tumore della pelle che resiste meglio ai farmaci e alle terapie adottate finora.
    Uno studio americano, pubblicato su Nature, getta una luce nuova sull'intera conoscenza di questo particolare tipo di cancro. I ricercatori Alexander Boiko e Irving Weissman della Stanford University School of Medicine in California hanno scoperto che ... (Continua)

    23/07/2010 09:46:29 L'antiossidante potenzia l'efficacia dei farmaci, afferma studio italiano

    Leucemia, un aiuto dalla quercetina
    Una sostanza naturale, presente in molti degli alimenti che consumiamo ogni giorno, ha la capacità di migliorare gli effetti della terapia anti-leucemica. Si tratta della quercetina, molecola ad attività antiossidante comunemente presente in cipolle, capperi, sedano, mele, uva, tè verde e vino rosso.
    Lo sostiene una ricerca dell’Istituto di scienze dell’alimentazione del Consiglio nazionale delle ricerche di Avellino (Isa-Cnr), pubblicata dal British Journal of Cancer.
    “Studi eseguiti dal ... (Continua)

    06/10/2010 11:15:14 L'aggiunta di rituxan alla chemioterapia aumenta i livelli di sopravvivenza

    Leucemia, possibile un nuovo modello di cura
    Un team di ricercatori europei ha scoperto che aggiungendo l'anticorpo monoclonale Rituxan al trattamento chemioterapico standard per i malati di leucemia linfocitica cronica (chronic lymphocytic leukemia o CCL) si potrebbe aumentare il loro tasso di sopravvivenza di tre anni dal 45 al 65%.
    Gli scienziati sperano che queste scoperte aiuteranno a rivoluzionare le cure standard per questi malati, anche se non è ancora stata trovata una cura definitiva. La ricerca è stata recentemente ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale