• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 1 a 10 DI 250

    15/02/2001 
    Una scia luminosa aiuta a combattere il melanoma
    Il melanoma viene fotografato e l’immagine che si forma sembra una cometa (lascia un alone giallo che circonda la lesione cutanea e una scia luminosa in direzione del linfonodo loco-regionale). Potrebbe essere un segno di metastasi già in atto: così pensava inizialmente l’équipe del prof. Aldo Di Carlo primario dermatologo del San Gallicano di Roma e responsabile del Servizio di teletermografia (attivo dal 1976). Dall’indagine istologica e immunoistochimica, è invece risultato che la scia o la ... (Continua)
    16/11/2001 

    Nevralgia compromette la memoria
    Non solo dolore, irritabilità e fastidio, ma anche rischi di perdita di memoria: effetto collaterale - e assolutamente indesiderato - che può colpire fino a tre persone su cinque. Le cefalee dal 2 al 56% dei casi infatti, informa una nota dell'ADN Kronos, si accompagnano a distrazioni e dimenticanze. Il dato stabilisce inoltre che a soffrirne maggiormente sono le donne.
    Per verificare se i disturbi della memoria sono aggravati dalla lunga durata della patologia, sono stati studiati ... (Continua)

    20/02/2002 

    La cefalea
    Le ricerche condotte da un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Farmacologia dell’Università di Firenze, sembra accertato che a provocare le fastidiosissime cefalee (di cui soffrono circa 10 milioni di italiani) sia la mancanza di una particolare proteina localizzata sulle membrane cellulari, denominata "G inibitoria".
    Tuttavia, una delle spiegazioni tra le tante possibili in caso di cerchio alla testa, potrebbe essere una posizione scorretta del corpo, che si assume stando in ... (Continua)

    14/12/2004 
    C'è un legame tra l'emicrania e il rischio ictus?
    Ricercatori canadesi stanno tentando di dimostrare se le persone che soffrono di emicrania rischiano maggiormente di subire eventi cerebrovascolari, in altre parole l'ictus.
    I ricercatori affermano che questo rischio c'è ed è particolarmente elevato nelle donne che assumono la pillola contraccettiva, e ciò significa che le donne che soffrono di emicrania non dovrebbero probabilmente assumere la pillola, almeno stando al parere di alcuni specialisti.
    Lo studio, pubblicato ... (Continua)
    13/01/2005 
    Un test per scoprire precocemente la preeclampsia
    La preeclampsia e' una rara ma molto grave complicanza che si verifica nella maggior parte dei casi alla fine del secondo trimestre o nel terzo trimestre di gravidanza e colpisce sia la madre che il bambino ancora in grembo. Progredisce in modo rapido ed e' caratterizzata da sintomi non sempre tutti presenti: alta pressione del sangue, gonfiori e proteine nelle urine, improvviso aumento di peso, mal di testa e cambiamenti nella vista. Pre-eclampsia e altri disordini ipertensivi correlati ... (Continua)
    31/05/2005 

    Vizi pericolosi
    Mangiare le unghie e masticare gomme sono vizi che possono rivelarsi molto dolorosi. Quelle che sembrano essere innocenti abitudini, sono in realtà all'origine di mal di testa, dolori alla schiena, dolori articolari, ecc... Il professor Annibale Veronica, presidente dell''Accademia Internazionale per la ricerca specialistica anatomo-funzionale, afferma che tutto dipende dalla 'malocclusione', un'alterazione dell'articolazione delle mascelle. Il problema è causato dall'usura della cuspide del ... (Continua)

    06/10/2005 

    Nuove cure per il mal di testa
    La cefalea, si distingue in due forme primaria - emicrania, cefalea tensiva e cefalea a grappolo - e secondaria - conseguente ad altri fattori come ad esempio traumi, sinusiti e altre patologie varie . L'emicrania che si manifesta con un dolore localizzato in una metà del capo è il tipo più frequente di cefalea primaria, riguarda circa 9 milioni di italiani ed è 4- 5 volte più frequente nelle donne rispetto agli uomini. “In Italia”, dice il professor Giorgio Zanchin, presidente ... (Continua)

    10/10/2005 

    Mal di testa dopo avere fatto l’amore
    “Riguarda prevalentemente il sesso maschile perché”, spiega il professor Pinessi, “generalmente ha un ruolo più attivo durante il rapporto, con un’intensità proporzionale all’eccitazione – molto probabilmente, infatti, è sostenuta dalle variazioni pressorie correlate a quest’ultima – e viene ulteriormente classificata in preorgasmica e orgasmica a seconda del momento di comparsa. Gli aspetti che la caratterizzano sono: l’imprevedibilità sia della durata degli attacchi (da un minuto a tre ore) ... (Continua)

    19/10/2005 
    Gli odori come causa di mal di testa
    “Sulla base di risultati ormai consolidati l’emicrania”, spiega il professor Giorgio Zanchin, del Dipartimento di Neuroscienze, Università di Padova, “ è una malattia caratterizzata da un ridotto filtro degli stimoli ambientali. Si spiega così perché durante l’attacco fattori esterni, quali per esempio luce, suoni, rumori e percezioni tattili possono rivelarsi particolarmente fastidiosi.
    Tra questi, è recentemente emersa l’osmofobia, cioè la repulsione per gli odori, che può essere ... (Continua)
    02/12/2005 
    Mal di testa e vertigini, attenzione alla bocca
    Uno stato di iper-attenzione, una forte emozione, un'attività sportiva intensa possono aumentare la tensione muscolare e causare cefalea, vertigini, prurito, rumore o dolore alle orecchie, sensazioni fastidiose agli occhi, disturbi dolorosi a livello del rachide. Sono tutti sintomi che accompagnano le disfunzioni ATM, le patologie dell'Articolazione temporo mandibolare.
    “La tensione muscolare è fisiologica, corrisponde sempre a una situazione di ‘massimo impegno’. Un individuo costretto a ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale