• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 11 a 20 DI 250

    01/02/2006 

    Scoperta sulle emicranie intrattabili
    E’ una disfunzione dell’ area orbito-frontale del cervello la responsabile delle emicranie intrattabili con elevato consumo di analgesici. E’ quanto emerge da un recentissimo studio di ricercatori belgi pubblicato sull’ultimo numero della prestigiosa rivista britannica Brain.
    “I pazienti con emicranie cosiddette intrattabili – sostiene il Prof. Piero Barbanti, Primario Neurologo dell’IRCCS San Raffaele di Roma e docente di Neurologia presso l’Università “La Sapienza” - hanno dei ... (Continua)

    04/01/2007 
    Il mal di testa necessita di una corretta diagnosi
    Il mal di testa è una vera e propria malattia. E' un dolore forte, pulsante, che aumenta con la luce, con gli odori e con i rumori.
    La cosa preoccupante è che la metà di quanti ne soffrono ricorre al fai da te farmacologico. Un cocktail di analgesici che conduce alla tachifilassi, ossia all'assuefazione ad una sostanza ed alla cronicizzazione della patologia.
    Secondo gli specialisti dell'Istituto neurologico Carlo Besta di Milano, metà delle emicranie non sono diagnosticate ... (Continua)
    15/01/2007 

    Sintomi e sensibilità umana ai campi elettromagnetici
    L’ipersensibilità ai campi elettromagnetici è un fenomeno messo di recente in relazione con un insieme di sintomi connessi alla presenza di campi elettromagnetici. I primi dati su queste sensazioni non specifiche e soggettive, sperimentate da alcuni individui, sono stati riportati nei primi anni ’80 in Norvegia e in Svezia. Le segnalazioni riguardavano casi di impiegati d’ufficio che avvertivano disturbi, principalmente alla pelle del viso, in prossimità di apparati che ... (Continua)

    14/03/2007 

    Le forme di mal di testa
    Mal di testa o cefalea sono termini generici con i quali si definiscono patologie molto diverse fra loro. Le cefalee si distinguono in primarie (in cui il mal di testa non è sintomo di un'altra malattia) e secondarie (in cui il mal di testa è il sintomo di una malattia sottostante). Caratteristiche fondamentali per la classificazione dei vari tipi di cefalea sono: qualità, intensità, ciclicità del dolore e modalità di insorgenza.
    Cefalee primarie
    Sono tutte quelle che non ... (Continua)

    28/03/2007 
    Prolasso genitale
    Tre donne italiane su dieci dai 50 anni in su soffrono di prolasso genitale, una patologia che compromette seriamente la loro qualità di vita. Tra i maggiori responsabili del prolasso genitale è il trauma che segue già al primo parto. Si stima che circa il 50% delle donne che partoriscono riportano un danno nei supporti pelvici. Il prolasso genitale è una condizione invalidante che consiste nella discesa verso il basso e talvolta fuori dall'introito vaginale di una o più strutture pelviche. ... (Continua)
    22/05/2007 

    Mal di testa del sommozzatore
    Per chi, armato di maschera e pinne, si prepara a bagni e immersioni, arriva un monito dai maggiori esperti di mal di testa: attenzione al MAL DI TESTA DEL SOMMOZZATORE, perché potrebbe nascondere una malformazione congenita del cuore che, passata inosservata per tutta la vita, dà segno di sé con un attacco di emicrania con aura dopo un’immersione subacquea, anche semplicemente in apnea.
    Di tale malformazione congenita, nota con la sigla PFO (pervietà del forame ovale), sarebbe ... (Continua)

    24/05/2007 

    Caffeina e cefalee
    L’astinenza da caffeina non colpisce tutti allo stesso modo: gli studi più recenti indicano che nel 50% circa delle persone abituate a bere caffè i sintomi dell’astinenza caffeinica sono più forti per motivi di predisposizione genetica. Il consumo abituale di caffè porta comunque a dipendenza e almeno il 30% delle persone che la sviluppano rientra nei criteri DSM utilizzati dagli psichiatri per gli abusatori di sostanze psicotrope. Più che il desiderio di tirarsi su e sentirsi pronti e ... (Continua)

    24/07/2007 

    Mancanza di denti, in 24 ore si torna a sorridere
    Almeno 4 anziani su 10 soffrono di edentulismo. La mancanza di denti, totale o parziale, può provocare mal di testa, ma anche problemi di cattiva digestione e difficoltà nelle relazioni sociali. Rischi a cui è sottoposto oltre il 40 per cento della popolazione con più di 65 anni, ma anche il 4 per cento delle persone con un’età compresa tra i 35 ed i 64 anni. A dirlo è una ricerca del National Institute of Dental Research (Nidr) che descrive il quadro statunitense; una situazione che non è ... (Continua)

    12/09/2007 

    Come gestire la rabbia ed evitarne gli effetti negativi
    La rabbia è un’emozione tipica, considerata fondamentale da tutte le teorie psicologiche, insieme alla gioia e al dolore, è una tra le emozioni più precoci; il bambino che non è coccolato dalla mamma ha come reazione il pianto che equivale allo sfogo della rabbia. Moltissimi risultano essere i termini linguistici che si riferiscono a questa reazione emotiva: collera, esasperazione, furore ed ira rappresentano lo stato emotivo intenso della rabbia; altri invece esprimono lo stesso sentimento ma ... (Continua)

    01/10/2007 

    Piccoli malanni sintomo di depressione
    La difficoltà maggiore della depressione infantile è il suo manifestarsi con sintomi diversi, che cambiano rispetto agli ambienti e all'età. Infatti i bambini soffrono di disturbi psicosomatici, come mal di pancia, diarrea, mal di testa, che sono la cartina al tornasole di una depressione latente.
    Ci sono troppi genitori in ansia per i figli che non sono sempre pronti ad accettare che il loro bambino sia diverso da ciò che hanno in mente. E' facile definire depresso un bambino, ma a volte ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale