• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 79

    Risultati da 1 a 10 DI 79

    17/10/2001 
    I diversi tipi di artrite
    Artrite infettiva: infezione localizzata ai tessuti molli dell'articolazione. I microrganismi responsabili della malattia possono penetrare dall'esterno, attraverso una ferita, oppure possono raggiungere l'articolazione da un altro punto di infezione del corpo, seguendo il circolo sanguigno o linfatico.
    Si possono distinguere artriti acute e artriti croniche. Le artriti acute sono piuttosto frequenti, provocate nella maggior parte dei casi da batteri piogeni, quali stafilococco aureo, ... (Continua)
    23/01/2007 
    Annessite
    L'annessite è un'infiammazione degli annessi dell'utero.
    Può essere di tipo aspecifico e cioè dovuta a germi comuni, oppure di tipo specificio ed allora è dovuta a lue, tubercolosi o blenoraggia. La malattia può manifestarsi sia in forma acuta sia in forma cronica.
    Nelle forme acute l’annessite si presenta con febbre, dolore al basso ventre, perdite vaginali maleodoranti ecc. Nelle forme croniche i dolori sono lievi ma costanti e le perdite vaginali continue.
    Può essere ... (Continua)
    14/03/2007 
    I vecchi vaccini anti-TBC sarebbero più efficaci
    Il vaccino anti-TBC attualmente più utilizzato, il Bacillus Calmette-Guerin (BCG), è disponibile da più di un secolo e previene efficacemente la tubercolosi nei bambini, ma non negli adulti.
    Poichè il vaccino BCG si compone di numerosi ceppi batterici provenienti dalla medesima fonte ma cresciuti in differenti laboratori, i ricercatori francesi guidati da Stewart Cole hanno ipotizzato che le mutazioni genetiche accumulate durante la coltura in laboratorio in tanti anni abbiano in qualche ... (Continua)
    24/05/2007 
    La vitamina D protegge dalla tubercolosi
    La vitamina D incrementa la capacità dell’organismo di inibire lo sviluppo di batteri che provocano malattie respiratorie. È quanto è emerso da uno studio dei ricercatori della Queen Mary’s School of Medicine e dell’Imperial College di Londra. E' stato analizzato un campione di 131 persone.
    Già prima della scoperta degli antibiotici, veniva utilizzata la vitamina D senza prove concrete, però, dei suoi benefici. In questo studio sono stati creati due gruppi. Al primo si è ... (Continua)
    09/11/2007 

    Nanodiamanti per trasportare i farmaci
    Un gruppo di ricercatori della Northwestern University (Illinois, Usa) è riuscito a mostrare come i nanodiamanti – diamanti della dimensione di un milionesimo di millimetro – siano efficaci nella somministrazione di farmaci chemioterapici alle cellule colpite da tumore, senza gli effetti collaterali associati con gli strumenti di drug delivery utilizzati attualmente.
    Lo studio condotto alla Northwestern è stato pubblicato sulla rivista online Nano Letters ed è il primo che si occupa ... (Continua)

    05/12/2007 

    Tubercolosi in Italia, il batterio resistente ai farmaci
    Non c’è arma contro il batterio killer super resistente a tutti i farmaci, giunto in Italia soprattutto dall’Est Europeo e dall’Estremo Oriente. Era stato segnalato da tempo e sembrava circoscritto: pochi malati, due morti. Ma dal Congresso dell’Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri (AIPO) e dell’Unione Italiana per la Pneumologia (UIP) aperto oggi a Firenze sotto la presidenza di Antonio Corrado, le notizie sono sconfortanti.
    “Solo nel mio ospedale, quello specializzato di ... (Continua)

    23/09/2008 

    Meno sale uguale meno ictus e infarto
    Nuove ricerche scientifiche confermano che usare meno sale da cucina nella nostra alimentazione quotidiana giova alla salute e può prevenire l'insorgenza di malattie cardiovascolari.
    Bastano 3 grammi in meno ogni giorno per tagliare del 20% la probabilità di andare incontro a un ictus e del 15% il rischio di infarto.
    Riuscire a diminuire questo condimento porta dunque vantaggi considerevoli, considerando che insieme ictus e infarto uccidono ogni anno 17 milioni e mezzo di persone nel ... (Continua)

    03/11/2008 
    Nuovo anticorpo monoclonale per artrite reumatoide
    Alla luce dei risultati, presentati per la prima volta a Parigi, in relazione a un nuovo studio clinico di fase 3, randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo, i pazienti con artrite reumatoide (AR) da moderatamente a intensamente attiva, già trattati in precedenza con farmaci contro il fattore di necrosi tumorale alfa (TNF-alfa), hanno manifestato miglioramenti significativi dei segni e sintomi della malattia, nonché della funzione fisica dopo essere stati sottoposti, ogni quattro ... (Continua)
    29/11/2008 17:26:42 

    Un’esplosione per uccidere il batterio della tubercolosi
    Poter guarire dalla tubercolosi in un modo nuovo e inaspettato, facendo “esplodere” il batterio che provoca questa grave infezione.
    Questo è quanto promette uno studio scientifico svolto dal dott. Clifton E. Barry del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (Niaid), che si trova a Bethesda (Maryland, Stati Uniti).
    La TBC ha mietuto migliaia di vittime fino ad oggi e, seppur praticamente sconfitta dai progressi della scienza e della ricerca medica, torna in questi ultimi ... (Continua)

    20/01/2009 10:33:40 
    Un batterio del latte responsabile del diabete di tipo 1
    Se soffrite del diabete di tipo 1 la colpa potrebbe essere del latte che avete bevuto, anche da neonati.
    Scienziati italiani dell'Università di Sassari hanno scoperto, infatti, che in questa bevanda altamente nutriente e alla fonte della prima alimentazione è contenuto talvolta un pericoloso batterio, parente di quelli della lebbra e della tubercolosi, chiamato Map (Mycobacterium avium paratuberculosis).
    Questo microrganismo patogeno è in grado di provocare, a seconda dei casi, il Morbo ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale