Rimodellare il corpo con le onde elettromagnetiche

Gli effetti della tecnologia Hifem

Il sogno di tutti è quello di ‘sfoggiare’ un gluteo sodo, un addome piatto come una tavola, un deltoide ben definito e un pettorale da gladiatore. Ore e ore di palestra spesso non bastano a ottenere questi risultati. Ma adesso c’è una novità, dedicata alle persone normopeso che vogliano fare un upgrade al loro tono muscolare e al reshaping, rispetto a quanto ottenuto in palestra. Nel corso del congresso della Società Italiana di Medicina Estetica (SIME), si è parlato molto di reshaping e diverse relazioni sono state dedicate alla tecnologia HIFEM, un nuovo approccio illustrato dalla dottoressa Federica Zangarelli.
“La tecnologia HIFEM - spiega la dottoressa Zangarelli – utilizza le onde elettromagnetiche per indurre un’ipertrofia muscolare. Il macchinario provoca delle contrazioni muscolari ripetute che non sarebbe possibile effettuare, né in palestra e nemmeno con allenamenti individuali. Riusciamo a lavorare su più distretti durante la stessa seduta per ottimizzare tempi e risultati”.
Le sedute durano circa un’ora e interessano varie zone. “Già alla quarta seduta - afferma la dottoressa Zangarelli – sui soggetti normo-peso, che svolgono un normale regime di allenamento basale, si cominciano a vedere degli ottimi risultati di modellamento corporeo tridimensionale. Questa metodica è consigliata ai soggetti normopeso, per definire e rimodellare il corpo, e per riuscire a scolpirlo in maniera efficace. Un'altra applicazione di questa metodologia di reshaping è la riabilitazione post-traumatica o la prevenzione dell’osteoporosi”.
La metodologia HIFEM dunque trova applicazione e indicazioni non solo in medicina estetica, ma anche per la cura e la prevenzione di una serie di condizioni. La terapia inizia con una frequenza di sedute più intensiva, che vengono poi progressivamente ridotte fino al mantenimento dei risultati. In termini temporali, si passa da una frequenza di circa due volte a settimana, a una volta al mese. La durata dei risultati varia in base alle caratteristiche soggettive dei pazienti. Sui costi incidono molti fattori, da quelli del professionista che esegue la terapia, al luogo geografico dove viene eseguita, alle esigenze del paziente.
“Un esempio di evoluzione tecnologica molto importante in medicina estetica ed un esempio – commenta Emanuele Bartoletti, presidente della SIME – il contrasto all’osteoporosi e la riabilitazione post traumatica, del valore sociale e preventivo delle terapie di Medicina Estetica”.

13/05/2022 14:51:29 Andrea Sperelli

Notizie correlate

Rimodellare il corpo con le onde elettromagnetiche





Una pelle giovane per sempre

  • Nuovo metodo permette di ringiovanire le cellule dell’epidermide
    (Continua)




L’amla fa bene a pelle e capelli





L’anti-age non ha bisogno di bisturi





Il laser effetto lifting

  • Trattamento rivitalizzante senza effetti collaterali
    (Continua)




Cos’è e come eliminare il grasso addominale





La Biodermogenesi per l’invecchiamento cutaneo

  • Nuovo approccio rigenerativo utile anche in tarda età
    (Continua)




La nuova generazione di filler

  • Studio evidenzia le capacità dei nuovi composti a base di acido ialuronico
    (Continua)




Come ringiovanire lo sguardo

  • Correzione del solco lacrimale e tecnica G-Point Lift
    (Continua)




Gli accessori perfetti per le feste

  • I colori irrinunciabili per festeggiare con eleganza
    (Continua)




Belle anche durante il ciclo

  • Come interagire con gli ormoni, trasformandoli in preziosi alleati di bellezza
    (Continua)




La bellezza sotto l’albero

  • A Natale più richieste per ringiovanire il volto e combattere gli inestetismi
    (Continua)




Un volto più giovane con l’acido polilattico

  • Risultati naturali e più duraturi, con zero effetti collaterali
    (Continua)




I trattamenti di bellezza che cancellano lo stress

  • Unghie mandala, massaggi ipnotici e sessioni di makeupfulness
    (Continua)




Come la pandemia ha cambiato la medicina estetica





Il sorriso perfetto





Come ringiovanire il collo





Il lifting liquido e senza bisturi

  • Nuova tecnica per ridurre al minimo l’invasività dell’intervento
    (Continua)




Filler di nuova generazione per le rughe

  • Un’alternativa all’acido ialuronico per volumizzare e perfezionare i dettagli
    (Continua)