Primi freddi, attenzione agli spray nasali

Si rischia di trascurare l’ipertrofia dei turbinati

Varie_6429.jpg

L'inverno è alle porte e con i primi freddi aumentano sui media le pubblicità dei farmaci da banco contro la congestione nasale. Il loro uso però può comportare dei rischi per la salute poco noti superiori ai benefici.
"Questo tipo di gocce – spiega il professor Stefano Di Girolamo, responsabile della unità di Otorinolaringoiatria del policlinico Tor Vergata – ha la funzione di ridurre in maniera farmacologica la quantità di sangue presente nei turbinati, ovvero i corpi cavernosi che servono a scaldare, filtrare e umidificare l'aria che immettiamo nel naso respirando. Con la loro inalazione abbiamo subito la sensazione di respirare meglio sebbene il cervello - che invece fisiologicamente regola il flusso venoso - venga escluso dall'azione. Appena termina il sollievo, infatti è presente l'effetto rebound per cui il paziente ha la necessità di inalare nuovamente il medicinale andando ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

NOTIZIE SPECIFICHE SU | ipertrofia, turbinati, spray,




Del 30/11/2020 15:40:00

Notizie correlate